23 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 23/04/2009, 00.00

    INDIA - SRI LANKA

    Vescovo di Chennai: niente può giustificare il massacro in atto nello Sri Lanka

    Nirmala Carvalho

    Mons. Chinnappa denuncia l’arrendevolezza della comunità internazionale. La Chiesa dell’India prega per la pace e invoca la soluzione politica del conflitto. “Siamo vicini ai tamil che vivono nello Sri Lanka e a quelli sparsi nel mondo”.
    Chennai (AsiaNews) – “È diventata una fossa comune. La guerra che insanguina lo Sri Lanka è un sterminio di massa e niente può giustificare questa opzione militare”. Mons. Malayappan Chinnappa, arcivescovo di Chennai, commenta così ad AsiaNews le notizie che giungono dallo Sri Lanka dove l’esercito ha lanciato un’operazione militare per azzerare la resistenza delle Tigri tamil.
     
    In tutto lo Stato indiano del Tamil Nadu si moltiplicano le manifestazioni contro la guerra che sta causando centinaia di migliaia di sfollati e un numero sempre crescente di vittime tra i civili. Uno sciopero generale indetto dal associazioni e gruppi tamil dello Stato registra l’adesione di alcune formazioni politiche locali, tra cui il Dravida Munnetra Kazhagam alleato con il Congress, ma mentre l’India vive la seconda delle cinque tornate per le elezioni nazionali molti partiti preferiscono defilarsi.
     
    Il vescovo di Chennai chiede pressioni internazionali sul governo di Colombo e afferma: “I leader mondiali devono utilizzare tutto il loro potere per fermare la guerra non bastano condanne generiche, devono essere prese misure decise all’interno dell’ambito politico per interrompere il conflitto. La storia insegna che l’opzione militare non porta mai alla soluzione, solo negoziati politici e colloqui di pace possono sperare di condurre a risolvere la situazione”.
     
    “Siamo vicini ai tamil che vivono nello Sri Lanka e a quelli sparsi nel mondo”, afferma il vescovo. La Chiesa indiana “è affianco a tutte le vittime della guerra con lo spirito, la preghiera e la solidarietà”. “La Chiesa è portatrice di pace e madre di tutti i popoli - aggiunge mons. Chinnappa - poiché tutti siamo figli di Dio. Preghiamo incessantemente per una immediata fine del conflitto e delle sofferenze delle masse nella cosiddetta ‘zona di sicurezza’”.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    27/10/2008 SRI LANKA
    Lo Sri Lanka ignora il dramma delle popolazioni dove impazza la guerra civile
    Il Paese è all'oscuro delle reali condizioni in cui vivono gli abitanti del nord. Il Christian Solidarity Movement raccoglie fondi e sensibilizza l’opinione pubblica nonostante le intimidazioni dei politici. La gente comune dimostra grande attenzione alle campagne del movimento. E il coordinatore, padre Iddamalgoda, denuncia: “C’è un vuoto di democrazia“.

    21/10/2008 SRI LANKA
    A Colombo, politici e popolazione accusano l’India di “interferenze” nella guerra civile
    Le pressioni del premier indiano Singh per la ricerca di una soluzione pacifica tra governo e Tigri Tamil, suscita le proteste di politici e opinione pubblica, contro la interferenze estere. Intanto la lotta diventa più violenta, mentre l’esercito avanza nel territorio dei ribelli.

    22/04/2009 INDIA
    Tamil dell’India: nello Sri Lanka è in atto un genocidio
    La popolazione dello Stato del Tamil Nadu accusa il governo di Colombo di carneficina ai danni della minoranza che abita nel nord dello Sri Lanka. Tra i tamil che vivono in India girano foto scioccanti di massacri di donne e bambini. Il 29 aprile manifesteranno davanti al parlamento di New Delhi per chiedere al governo di premere su Colombo per decretare il cessate il fuoco e la fine delle violenze sui civili.

    02/06/2009 INDIA - SRI LANKA
    Rifugiati tamil in India: il mondo non dimentichi i crimini dello Sri Lanka
    Seminario promosso dall’ Ecumenical Christian Forum For Human Rights sulla “situazione dei tamil in Sri Lanka”. Negli interventi dei relatori la storia della popolazione “resa minoranza nella sua stessa terra”; le condizioni drammatiche dei rifugiati nei “campi di morte”; l’appello a India, Onu e comunità internazionale.

    15/06/2009 SRI LANKA
    Sri Lanka: Meno spese per la festa di S. Antonio e più aiuti ai profughi
    Nella parrocchia di Dalupoth a Negomobo, vicino alla capitale Colombo, i fedeli hanno usato le celebrazioni del santo per raccogliere aiuti per i rifugiati.



    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®