21 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 09/09/2017, 09.32

    GIORDANIA

    Watad: il primo festival cristiano nel segno dell’unità



    Più di 8mila persone di diverse confessioni hanno preso parte all’evento. I leader cristiani hanno pregato per l’unità delle Chiese, riunite “come una sola famiglia”. 

    Amman (AsiaNews/Lpj) – Più di 8mila cristiani di tutte le età e confessioni lo scorso 2 settembre hanno partecipato al “Watad”, il primo festival cristiano di Giordania. L’evento è stato organizzato dalla Bible Society e si è tenuto presso l’Università di Giordania ad Amman, con la partecipazione di mons. William Shomali, vicario patriarcale per la Giordania e mons. Fouad Twal, patriarca emerito di Gerusalemme.

    Il titolo del festival (“picchetto”) è stato scelto per evocare l’unità dei cristiani e si riferisce al versetto della Bibbia (Rom 15,6) in cui San Paolo incoraggia i fedeli affinché “con un solo animo e una sola voce rendiate gloria a Dio, padre del Signore nostro Gesù Cristo”.

    Un concerto ha aperto l’evento, seguito da una preghiera per l’unità recitata dai leader religiosi delle numerose Chiese presenti: “Oggi, come una sola famiglia, ti chiediamo di benedire questa festa … fa di noi messaggeri di unità ovunque siamo e strumenti della tua pace nella nostra amata patria, la Giordania, in tutti i paesi del Medio Oriente e nel mondo intero”.

    La mattinata si è conclusa con la recita del Padre Nostro e la benedizione del patriarca emerito. Infine, mons. Shomali ha benedetto i fedeli con l’acqua santa. Nel pomeriggio si sono tenute diverse attività per i giovani, fra cui sfide sportive per gli studenti e filastrocche bibliche per i bambini.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/06/2005 GIORDANIA
    Per i copti ortodossi ci sono "accordo e concordia" tra i cristiani d'Oriente

    Intervista con Papa Shenouda: il dialogo deve riprendere anche con i cattolici, con i quali è fermo a causa del primato petrino. Preoccupa la fuga dei cristiani dal Medio oriente. I terreni delle Chiese sono proprietà dei fedeli e non possono essere ceduti.



    31/10/2003 GIORDANIA
    Pace apparente in una zona infuocata


    10/11/2005 vaticano-iraq
    Presidente iracheno: ho garantito al Papa rispetto per i diritti dei cristiani

    Clima "molto cordiale" nell'udienza di Benedetto XVI al presidente iracheno. Che racconta di aver aggiornato il Papa sulle elezioni e la costituzione, definita dal Papa "un progresso".



    28/01/2005 giordania
    Cristiani di tutti i riti al luogo del battesimo di Gesù


    25/01/2015 VATICANO
    Papa: il desiderio dell'unità dei cristiani appartiene alla nostra "sete di Dio"
    "Accorato appello" perché in Ucraina cessino gli scontri e riprenda il dialogo. "Dio, facendosi uomo, ha fatto propria la nostra sete, non solo dell'acqua materiale, ma soprattutto la sete di una vita piena, libera dalla schiavitù del male e della morte". I filippini, "un popolo meraviglioso".



    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®