19 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 09/09/2017, 09.32

    GIORDANIA

    Watad: il primo festival cristiano nel segno dell’unità



    Più di 8mila persone di diverse confessioni hanno preso parte all’evento. I leader cristiani hanno pregato per l’unità delle Chiese, riunite “come una sola famiglia”. 

    Amman (AsiaNews/Lpj) – Più di 8mila cristiani di tutte le età e confessioni lo scorso 2 settembre hanno partecipato al “Watad”, il primo festival cristiano di Giordania. L’evento è stato organizzato dalla Bible Society e si è tenuto presso l’Università di Giordania ad Amman, con la partecipazione di mons. William Shomali, vicario patriarcale per la Giordania e mons. Fouad Twal, patriarca emerito di Gerusalemme.

    Il titolo del festival (“picchetto”) è stato scelto per evocare l’unità dei cristiani e si riferisce al versetto della Bibbia (Rom 15,6) in cui San Paolo incoraggia i fedeli affinché “con un solo animo e una sola voce rendiate gloria a Dio, padre del Signore nostro Gesù Cristo”.

    Un concerto ha aperto l’evento, seguito da una preghiera per l’unità recitata dai leader religiosi delle numerose Chiese presenti: “Oggi, come una sola famiglia, ti chiediamo di benedire questa festa … fa di noi messaggeri di unità ovunque siamo e strumenti della tua pace nella nostra amata patria, la Giordania, in tutti i paesi del Medio Oriente e nel mondo intero”.

    La mattinata si è conclusa con la recita del Padre Nostro e la benedizione del patriarca emerito. Infine, mons. Shomali ha benedetto i fedeli con l’acqua santa. Nel pomeriggio si sono tenute diverse attività per i giovani, fra cui sfide sportive per gli studenti e filastrocche bibliche per i bambini.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/06/2005 GIORDANIA
    Per i copti ortodossi ci sono "accordo e concordia" tra i cristiani d'Oriente

    Intervista con Papa Shenouda: il dialogo deve riprendere anche con i cattolici, con i quali è fermo a causa del primato petrino. Preoccupa la fuga dei cristiani dal Medio oriente. I terreni delle Chiese sono proprietà dei fedeli e non possono essere ceduti.



    31/10/2003 GIORDANIA
    Pace apparente in una zona infuocata


    10/11/2005 vaticano-iraq
    Presidente iracheno: ho garantito al Papa rispetto per i diritti dei cristiani

    Clima "molto cordiale" nell'udienza di Benedetto XVI al presidente iracheno. Che racconta di aver aggiornato il Papa sulle elezioni e la costituzione, definita dal Papa "un progresso".



    28/01/2005 giordania
    Cristiani di tutti i riti al luogo del battesimo di Gesù


    25/01/2015 VATICANO
    Papa: il desiderio dell'unità dei cristiani appartiene alla nostra "sete di Dio"
    "Accorato appello" perché in Ucraina cessino gli scontri e riprenda il dialogo. "Dio, facendosi uomo, ha fatto propria la nostra sete, non solo dell'acqua materiale, ma soprattutto la sete di una vita piena, libera dalla schiavitù del male e della morte". I filippini, "un popolo meraviglioso".



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®