3 Settembre 2014 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 16/07/2012
CINA
Wen Jiabao: “Economia, ci aspettano tempi duri”
Il primo ministro cinese ammonisce: “Siamo ancora nei limiti, ma con il tempo le cose possono peggiorare”. Calano le stime di crescita e la bilancia commerciale: senza una svolta democratica, la Cina rischia di perdere tutto.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) - Il premier cinese Wen Jiabao ha ammonito oggi sul rischio, per la seconda economia mondiale, di dover affrontare "nuovi momenti difficili" in futuro. Parlando nel corso di una visita a Chengdu, nel Sichuan, il primo ministro ha detto: "Il tasso di crescita economica rientra ancora tra gli obiettivi fissati dal governo all'inizio dell'anno e le politiche di stabilizzazione stanno funzionando. Tuttavia, la ripresa economica non è ancora stabile e ci potrebbero ancora essere momenti di difficoltà".

Nel secondo trimestre del 2012 Pechino ha registrato il tasso di crescita più basso degli ultimi tre anni. I dati sulla produzione industriale sono calati per la settima volta consecutiva e la bilancia commerciale con l'estero non promette nulla di buono; tuttavia, il Prodotto interno lordo rimane stabile.

Secondo Wen "al momento, la crescita economica tiene. Ma l'economia non segue cicli precisi, e i funzionari del governo devono lavorare al massimo per garantire gli obiettivi che ci siamo posti". Lo scorso marzo, il premier ha annunciato come target per l'anno una crescita del 7,5 %: si tratta dell'ottavo obiettivo al ribasso consecutivo.

Secondo diversi analisti, la crescita della potenza cinese non può resistere in un sistema monopartitico di stampo dittatoriale. Senza un'apertura democratica, sostengono economisti e politologi, la Cina non sarà in grado di rispondere agli scossoni della crisi finanziaria in corso.

 


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
23/04/2012 CINA – UE
Wen Jiabao in Europa: La crisi continua, ma noi vi sosteniamo
16/09/2006 CINA - EUROPA
Wen Jiabao in Europa: molto interesse per la tecnologia, poco per i diritti
26/09/2012 CINA – GIAPPONE
Ministri di Tokyo e Pechino all'Onu: Fermiamo l’escalation di tensione sulle Diaoyu/Senkaku
13/02/2012 CINA
I liberali, ultima speranza per la Cina
di Willy Wo-lap Lam
20/07/2012 CINA
Bao Tong boccia Wen Jiabao: “Ha tradito tutti”

In evidenza
IRAQ-ITALIA
"Adotta un cristiano di Mosul": il grazie del Patriarca Louis Sako; le preoccupazioni del vescovo del Kurdistan
di Bernardo CervelleraIl capo della Chiesa caldea ringrazia per la campagna di AsiaNews e spera che "questa catena di solidarietà si allunghi". Aiutare i profughi a rimanere in Iraq. Ma molti vogliono fuggire all'estero. Il vescovo di Amadiyah, che ha accolto migliaia di sfollati nelle chiese e nelle case: Aiutiamo anche arabi (musulmani) e yazidi, in modo gratuito e senza guardare alle differenze confessionali.
ITALIA - IRAQ
"Adotta un cristiano di Mosul", rispondere nei fatti e con la vita all'emergenza irachenaAsiaNews lancia una raccolta fondi per sostenere i fedeli nel mirino dello Stato islamico, dopo le richieste del Patriarca di Baghdad e il pressante appello di papa Francesco "a assicurare gli aiuti necessari, soprattutto quelli più urgenti, a così tanti sfollati, la cui sorte dipende dalla solidarietà altrui". Oltre 100mila persone sono state costrette a fuggire dalle loro case senza niente addosso, e ora non hanno di che vivere. Per aiutarli, bastano 5 euro al giorno: i fondi raccolti saranno inviati al Patriarcato di Baghdad, che provvederà a distribuirli secondo i bisogni di ogni famiglia.
CINA-VATICANO
Vescovo e sacerdoti di Wenzhou denunciano la campagna del governo contro le croci e le chiese del Zhejiang
di Eugenia ZhangPer mons. Vincenzo Zhu Weifang, della Chiesa ufficiale, la campagna di distruzione aumenta l'instabilità sociale. E' vera persecuzione contro la fede cristiana. Il vescovo si scusa per non essere intervenuto prima: sperava che la campagna finisse presto. Fedeli cattolici e protestanti sono rimasti feriti per difendere i loro edifici sacri. I sacerdoti di Wenzhou: la campagna è ingiusta e colpisce anche edifici in regola. Questi "atti stupidi" del governo provocano una distruzione dell'armonia sociale.

Dossier

by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
by Lazzarotto Angelo S.
pp. 528
by Bernardo Cervellera
pp. 240
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate