21 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 09/11/2017, 08.39

    INDIA

    West Bengal, ergastolo per lo stupratore di un’anziana suora



    Si tratta del bangladeshi Nazrul Islam. Altri cinque criminali condannati a 10 anni per furto. La superiora del convento delle Religiose di Gesù e Maria di Ranaghat ha perdonato gli aggressori.

    Calcutta (AsiaNews/Agenzie) – Il tribunale di Calcutta ha condannato all’ergastolo Nazrul Islam, di nazionalità bangladeshi, e lo ha riconosciuto colpevole due anni fa dello stupro dell’anziana superiora del convento delle Religiose di Gesù e Maria di Ranaghat, in West Bengal. Il giudice Kumkum Sinha ha comminato una pena di 10 anni di carcere per furto agli altri cinque criminali che il 13 marzo del 2015 hanno devastato e saccheggiato la cappella del convento.

    L’ammontare della pena è stato reso noto ieri, un giorno dopo il verdetto del tribunale che riconosceva i sei imputati come i responsabili dell’aggressione e della rapina. Mons. Thomas D’Souza, arcivescovo di Calcutta, ha dichiarato che quanto avvenuto alla religiosa “ha scosso la coscienza delle persone e la Chiesa ha impiegato molto tempo per riprendersi dal terrificante incidente”.

    Nel marzo 2015 il gruppo armato ha fatto irruzione nel convento in cerca di denaro. Intervenuta sul posto, la superiora ha cercato di fermarli ma è stata stuprata. La violenza sessuale è stata così brutale che la suora è stata sottoposta a diversi interventi chirurgici. In seguito ha lasciato il West Bengal e si è trasferita a New Delhi per sicurezza. Nonostante il trauma subito, la superiora ha avuto il coraggio di presentarsi al dibattimento e identificare di persona i suoi aguzzini.

    Alla lettura del verdetto, l’arcidiocesi di Calcutta ha espresso soddisfazione. P. Dominic Gomes, vicario generale, ha riferito che la vittima ha offerto il perdono agli aggressori, “mettendo in pratica fino in fondo la sua vita monastica. Ma la legge non può negare il crimine. Per il bene della società, il colpevole deve scontare la pena”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    08/11/2017 11:22:00 INDIA
    Calcutta, il tribunale condanna un bangladeshi per lo stupro di un’anziana suora

    La superiora del convento delle Religiose di Gesù e Maria di Ranaghat è stata violentata nel marzo 2015. La suora aveva tentato di impedire un furto. I ladri hanno dissacrato la cappella del convento. Quattro bangladeshi e un indiano condannati per furto e cospirazione criminale.



    16/03/2015 INDIA
    Card. Gracias: Spregevole, immorale e depravato l'attacco alle suore di Ranagath
    La polizia ha arrestato otto uomini per lo stupro di gruppo della superiora del convento delle Religiose di Gesù-Maria in West Bengal. Fondamentali le immagini delle telecamere a circuito chiuso. La religiosa è ricoverata in condizioni stabili. Global Council of Indian Christians (Gcic): "L'apatia delle autorità nell'assicurare alla giustizia questi elementi radicali permette alla violenza religiosa di crescere".

    14/03/2015 INDIA
    West Bengal, violentata un'anziana suora. Fedeli marciano per chiedere giustizia
    Un gruppo composto da circa otto persone è entrato con la forza nel convento dedicato a Gesù e Maria a Ranagath, che comprende una scuola molto rispettata sul territorio. Dopo una rapina, hanno violato la superiora e picchiato altre tre consorelle. Sono tutte ricoverate. La popolazione scende in piazza e blocca le strade, il governo "condanna questo odioso crimine".

    02/04/2015 INDIA
    West Bengal, arrestati quattro uomini per lo stupro della superiora delle Religiose di Gesù e Maria
    Originari del Bangladesh, hanno confermato il loro coinvolgimento nella vicenda. Una settimana fa la polizia ha arrestato altri due uomini, ritenuti le menti della banda. Contro di loro anche l’accusa di furto e di compravendita di valuta straniera.

    13/07/2015 INDIA
    West Bengal, vandalizzata una chiesa cattolica
    L’altare è stato spostato e fatto a pezzi, il tabernacolo messo fuori posto. Il movente non sembra essere quello del furto. Global Council of Indian Christians (Gcic): “Gesto che offende i sentimenti religiosi dei cristiani”.



    In evidenza

    EGITTO-LIBANO
    Al Cairo, musulmani e cristiani si incontrano per Gerusalemme, ‘la causa delle cause’

    Fady Noun

    Si è tenuta il 16 e 17 gennaio all’istituto sunnita al-Azhar. Hanno preso parte molte personalità del Libano, fra cui il patriarca maronita Bechara Raï. I mondo arabo diviso fra “complice passività” e “discorsi rumorosi ma inefficaci”. Ex-premier libanese: coordinare le azioni per una maggiore efficienza al servizio di una “identità pluralistica di Gerusalemme” e della “libertà religiosa”. Card. Raï: serve preghiera congiunta, la solidarietà interreligiosa islamico-cristiana in tutto il mondo arabo e sostenere i palestinesi.


    CINA
    Yunnan: fino a 13 anni di prigione per i cristiani accusati di appartenere a una setta apocalittica



    Le setta in questione è quella dei Tre gradi del Servizio, un gruppo pseudo-protestante sotterraneo fondato nell’Henan e diffuso soprattutto nelle campagne. I condannati rivendicano di essere solo cristiani e di non sapere nulla della setta. Gli avvocati difensori minacciati della revoca della loro licenza.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®