01/12/2020, 12.27
INDONESIA
Invia ad un amico

Widodo e i vescovi indonesiani condannano l’uccisione di quattro cristiani a Sulawesi centrale (VIDEO)

di Mathias Hariyadi

Il presidente indonesiano ha promesso che “non c’è posto per atti di terrore sul suolo indonesiano”. Unità della nazione e lotta al terrorismo richiamati anche dal card. Ignatius Suharyo Hardjoatmodjo, presidente della Conferenza episcopale. Forze speciali stanno raggiungendo la regione di Siji per una caccia al gruppo terrorista.

Jakarta (AsiaNews) – Il presidente Joko “Jokowi” Widodo ha diffuso ieri un forte messaggio alla nazione in cui condanna l’uccisione dei quattro cristiani a Sulawesi centrale e ha promesso che “non c’è posto per atti di terrore sul suolo indonesiano”.

All’inizio del suo intervento, Widodo ha espresso le condoglianze sue e di tutto lo Stato alla famiglia delle vittime, aggiungendo che il governo provvederà per un aiuto finanziario a loro. Egli ha anche invitato il Paese all’unità: “Dobbiamo essere uniti come nazione per smantellare questi atti di terrore”.

Partecipazione al dolore e esortazione all’unità sono venuti anche dai vescovi indonesiani. In un messaggio firmato dal card. Ignatius Suharyo Hardjoatmodjo, presidente della Conferenza episcopale (Kwi) e arcivescovo di Jakarta, si afferma che i vescovi “incoraggiano buoni rapporti fra le comunità di diverse fedi” e chiede ai cattolici di “comportarsi in modo onesto, lasciando alle forze dell’ordine di compiere il loro lavoro”.

“La Conferenza episcopale – si afferma nel comunicato – sostiene il governo centrale di Jakarta nell’opera di sradicamento dei gruppi terroristi in tutta la nazione”.

Nel suo intervento, Widodo ha affermato di “aver ordinato alle forze di polizia e dell’esercito” di “smantellare questi atti terroristi e distruggerli fino alle radici”.

“Condanno con forza questi atti brutali di terrore – ha continuato – che vanno al di là della nostra umanità e civiltà”. Questi atti “hanno come scopo di fomentare la provocazione e il terrore nella nostra società, provocando un danno alla nostra unità e alla pacifica coesistenza sociale”.

Alcune ore prima, il maresciallo Hadi Tjahjanto, comandante militare dell’aviazione indonesiana, ha confermato che un gruppo di forze speciali è pronto per un’operazione di caccia all’uomo nella zona di Siji, in Sulawesi centrale. Le forze speciali collaboreranno per le forze di polizia del luogo.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Sulawesi centrale: focolaio del terrorismo (Scheda)
30/11/2020 11:51
Sulawesi centrale: gli uccisori dei quattro cristiani sono terroristi dell’East Indonesia Mujahidin
30/11/2020 09:10
Sulawesi centrale: famiglia cristiana uccisa e decapitata; sei cappelle bruciate
28/11/2020 10:28
Uccisa un'altra ragazza nelle Sulawesi centrali
18/11/2005