03/02/2017, 12.50
CINA

Xi Jinping vuole 50mila scuole di calcio entro il 2025

Il governo vuole aumentare il numero di scuole calcio a 20mila entro l’anno. Il presidente cinese ha espresso il desiderio di vedere un giorno la Cina con una potenza calcistica.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Il governo ha comunicato che intende di aumentare il numero di scuole calcio a 20mila entro il 2020 e a 50mila entro il 2025. Lo comunica l’agenzia di stampa nazionale Xinhua. Attualmente il Paese conta circa 13.381 scuole calcio giovanili, ma il progetto è quello di trasformare la Cina in una potenza calcistica mondiale.

Il presidente Xi Jinping, appassionato tifoso, ha espresso il suo desiderio di vedere la Cina ospitare e vincere la Coppa del Mondo. L’anno scorso, il governo ha realizzato un piano che porterà la Cina ad avere una squadra nazionale in grado di raggiungere i primi posti della classifica entro il 2050. Il piano di Stato – che prevede l’investimento di quasi 900 miliardi di dollari Usa – non intende solo ampliare, modernizzare e aumentare il numero di scuole calcio, ma trasformare questo sport in una materia scolastica e fare della Repubblica popolare cinese la patria dello sport.

Oggi il Paese è solo 81esimo nel ranking mondiale e per la Coppa del Mondo si è qualificato una sola volta nel 2002 per poi essere eliminato. L’interesse cinese per il calcio (e per il calciomercato) è dimostrato dalle acquisizioni societarie del 70% dell’Inter e del 48% del Milan e dalla disponibilità a sborsare ingenti somme di denaro. Altri esempi sono la cessione del 13% del Manchester City e il 20% dell’Atletico Madrid a società cinesi. Le più note campagne acquisti condotte da Pechino hanno portato a giocare in Cina atleti come il brasiliano Oscar, pagato più di 80 milioni di dollari Usa. Prima di lui Ramires (30 milioni di dollari Usa), Gervinho (20 milioni di dollari Usa), Fredy Guarín (circa 14 milioni di dollari Usa) ed altri ancora. Nel 2012 Marcello Lippi – ex commissario tecnico della nazionale italiana e della Juventus – ha accettato un’offerta di più di 32 milioni di dollari Usa per allenare per tre anni il Guangzhou.

 

 

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Banca mondiale: sulla crescita dell’est Asia ‘le ombre di protezionismo e tensioni geopolitiche’
04/10/2017 16:10
Avvistata in un porto somalo la petroliera saudita dirottata
18/11/2008
Dalle Filippine al Libano, è festa per l'Italia "mondiale"
10/07/2006
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Wei Jinsheng: “Da liberale, Xi è divenuto un dittatore”
09/03/2017 15:12