Con l'azione educativa, la Chiesa vietnamita promuove un pieno sviluppo umano
di JB. VU
La collaborazione con la Chiesa filippina ha permesso a molti giovani di Ho Chi Minh City di seguire corsi universitari. Attraverso l’azione formativa e sociale è possibile portare avanti l’attività pastorale e missionaria.
Manila (AsiaNews) – A Ho Chi Minh City ci sono cento persone che seguono corsi universitari scientifici e in 20 quelli di laurea dalle Filippine. La Chiesa filippina dà un grande aiuto ai vietnamiti ed alla loro Chiesa in campo educativo e formativo. E basandosi su attività educative e sociali la Chiesa vietnamita ha portato avanti sempre di più la sua attività pastorale e missionaria in un Paese socialista.
 
Le Filippine hanno rapporti diplomatici col Vietnam fin dal 1986. Sono centinaia e sacerdoti, le suore e i laici che hanno studiati qui. La condivisione dell’educazione è uno degli orientamenti di entrambi i Paesi.
 
Per accrescere e concretizzare la conoscenza e le capacità nel lavoro con le parrocchie, i salesiani portano avanti attività pastorali e insegnamento del catechismo per i giovani lavorando in remote e povere parrocchie delle Filippine. “Faccio in modo – racconta ad AsiaNews suor Thao, che lavora con bambini che vivono in situazioni particolarmente difficili – che qui prendano parte ad attività sociali. Ora sanno leggere e scrivere in vietnamita. Molti ragazzi che provengono dai 65 centri di accoglienza e aiuto di Ho Chi Minh City sono stati diplomati qui, fin dal 1994. Alcuni studiano nelle università. Io – aggiunge – lavoro nell’attività sociale da 20 anni. Nelle Filippine ho appreso la conoscenza, il metodo e l’esperienza del lavoro sociale. Con l’educazione i bambini hanno cambiato il loro modo di vivere e hanno fiducia in se stessi”.
 
Padre Hoang, un francescano, si occupa di persone colpite dall’Aids. A Ho Chi Minh City sono 40mila le persone sieropositive. “Hanno bisogno – dice il religioso – di medicine speciali, ma anche di amore e di attenzione. Sono discriminati nella vita e persino in famiglia. Abbiamo delle suore venute dalle Filippine che hanno lavorato con queste persone: hanno organizzato piccoli gruppi biblici”.
 
Un laico, laureato nelle Filippine e con un master in scienza dell’amministrazione e che lavora per una società privata a Cam Ranh, ha aiutato più di 100 persone a trovare lavoro. “Ora – spiega – hanno una vita più stabile, sono felici, la comunità si sviluppa, i bambini vanno a scuola. I laici delle parrocchie lavorano duro e sono praticanti. Ogni domenica vanno a messa ed anche dopo il lavoro si recano in chiesa. Ci sono piccoli gruppi, composti di bambini, giovani ed anziani che pregano insieme”.
 
VIETNAM_-_Street_children_2.jpg