Bangkok, più 30,8% nel settore delle esportazioni
A gennaio 2010 il volume di affari nell’export si attesta sui 13,72 miliardi di dollari, con una crescita trimestrale del 17%. Bangkok: indici postivi in tutti i comparti, per il terzo mese consecutivo. La bilancia commerciale registra un avanzo di 516 milioni di dollari.
Bangkok (AsiaNews/Agenzie) – Nel mese di gennaio la Thailandia ha registrato una crescita del 30,8% nel settore delle esportazioni. Lo ha annunciato oggi Porntiva Nakasai, Ministro del commercio, che riferisce di un volume di affari pari a 13,72 miliardi di dollari e una crescita trimestrale (gennaio – marzo) su base annua del 17%.
 
La lotta politica fra le diverse anime del Paese e la crisi economica mondiale non sembrano avere ripercussioni sulla Thailandia. Il Ministro aggiunge che nel settore delle esportazioni si segnalano “indici positivi” in tutti i comparti, registrando “un’espansione per il terzo mese consecutivo”.
 
Secondo i dati forniti dall’esecutivo, in gennaio le esportazioni nel settore agricolo e agro-alimentare – fra cui riso, zucchero, gomma naturale – sono aumentate del 46,2%. Nei beni industriali, come i prodotti elettronici, la crescita si attesta sul 27,8%. Un picco nel settore dei nuovi mercati – con un dato del 141,7% – si è avuto nelle esportazioni verso l’India, seguito da Taiwan (96%) e Cina (94,2%).
 
Il volume di affari nelle importazioni si attesta attorno ai 13,21 miliardi di dollari, con una crescita del 44,8%. Questi risultati consento un surplus interno al Paese di 516 milioni di dollari. Stime del ministero indicano che, nel 2010, le esportazioni cresceranno del 14% su base annua, per un volume di affari pari o superiore ai 173 miliardi di dollari.
THAILANDIA_-_esportazioni_indice_postivo.jpg