È morto Hasan Tiro, leader della lotta indipendentista di Aceh
di Mathias Hariyadi
A lungo nemico pubblico numero uno per Jakarta, solo ieri aveva ottenuto di nuovo la cittadinanza indonesiana. La dichiarazione di indipendenza del 1976 ha scatenato una sanguinosa guerra che ha causato migliaia di vittime civili. Esiliato a lungo in Svezia, egli è tornato nella terra natale nel 2008 su invito del presidente Yudhoyono.
Jakarta (AsiaNews) – Teungku Hasan Muhammad di Tiro, fondatore del Movimento per la libertà di Aceh (Gam) e meglio conosciuto come Hasan Tiro, è morto oggi a Banda Aceh, nella provincia di Nanggroe Aceh, all’età di 85 anni. Il carismatico leader della lotta indipendentista è scomparso nella sua terra, Aceh, il giorno dopo aver ottenuto in via ufficiale la cittadinanza indonesiana. Il riconoscimento è stato confermato ieri a Jakarta da Djoko Suyanto, alto funzionario del Ministero per gli affari legali e la sicurezza.
 
Hasan Tiro aveva chiesto al governo di Jakarta di ottenere di nuovo la cittadinanza indonesiana, sottolineando che “la guerra ora è finita” e “voglio vivere in modo pacifico nella mia terra natale di Aceh”. La concessione è arrivata ieri, 2 giugno, nella capitale provinciale Banda Aceh dalle mani di Irwandi Yusuf, governatore di Aceh ed ex capo militare del Gam. Egli ha consegnato i documenti a Malik Mahmud, uno dei più stretti collaboratori di Hasan Tiro ed ex Primo ministro del Gam, e a Fauzi Zainal Abidin, persona vicina alla famiglia di Tiro.
 
In una dichiarazione ufficiale, un alto funzionario a Jakarta spiega che “la concessione della cittadinanza è stata presa per ragioni umanitarie e per il deciso miglioramento della situazione politica ad Aceh”. Malik Mahmud, a lungo in esilio in Svezia, è felice per il riconoscimento che servirà “a rafforzare il cammino di pace” nella provincia.
 
Hasan Tiro ha rimesso piede nella terra natale nell’ottobre 2008, dopo quasi 30 anni di esilio, ricevendo un’accoglienza da eroe. Fuggito in Svezia il 29 marzo 1979, l'ex nemico pubblico numero uno indonesiano, ha potuto rientrare su invito del presidente Susilo Bambang Yudhoyono.
 
Il 4 novembre 1976 egli aveva dichiarato l’indipendenza della provincia di Aceh, scatenando una sanguinosa guerra civile fra l’esercito e i ribelli, che si è conclusa solo nel 2005, con la firma della “tregua” fra il governo centrale e i leader ribelli, Hasan Tiro e Malik Mahmud. La firma è avvenuta il 15 agosto 2005 a Helsinki, in Finlandia.
INDONESIA_-_hasan_tiro_scomparso.jpg