Dopo tre anni, Israele autorizza l’ingresso di veicoli privati nella striscia di Gaza
I primi mezzi sono entrati questa mattina dal posto di blocco di Herez e porteranno aiuti umanitari nella striscia di Gaza. Questa è la prima volta dopo la vittoria degli estremisti di Hamas nel 2007 che Israele autorizza l’ingresso di convogli umanitari privati nella striscia.

Gerusalemme (AsiaNews/ Agenzie) – Per la prima volta dopo l’elezione degli estremisti di Hamas, Israele autorizza il passaggio  nella striscia di Gaza di convogli privati a fini umanitari. Le prime vetture sono passate questa mattina al posto di blocco israeliano di Herez, come annunciato ieri dai portavoce dell’esercito.  

“Questo ingresso di veicoli privati – ha affermato ieri l’esercito in un comunicato  - sarà il primo dopo la presa di potere di Hamas nella striscia”.

La decisione di Israele di allentare l’embargo che dal 2007 impedisce a qualsiasi veicolo, nave o aereo non autorizzato di entrare nella striscia di Gaza, è una risposta alle pressioni fatte dalla comunità internazionale dopo l’incidente della nave turca Mavi Marmara.

Dal 31 maggio scorso, in seguito all’attacco dell’esercito israeliano alla nave turca carica di aiuti per Gaza, la comunità internazionale ha lanciato una campagna di proteste su Tel Aviv perché allenti o interrompa del tutto l’isolamento della Striscia. Il governo ha imposto il blocco nel 2007, dopo la vittoria di Hamas su Fatah e la presa di potere dell’area.  

ISRAELE_-_PALESTINA_(f)_0920_-_Aiuti_umanitari.jpg