Presidente sudcoreano "ottimista" sul dialogo con il Nord

Al Meeting generale del "Consiglio per l'unificazione" il presidente sud-coreano invita alla "fiducia reciproca" ed al "rispetto".


Seoul (AsiaNews) – Roh Moo-hyun, presidente della Corea del Sud, si è detto "ottimista" sul buon andamento del dialogo intercoreano. "Uno degli obiettivi più importanti per noi – ha dichiarato il 1 luglio durante il 12° Meeting generale del Consiglio per l'unificazione pacifica e democratica della Penisola coreana – è quello di effettuare al meglio l'unificazione delle 2 Coree. Questo progetto può iniziare solo se si ha fiducia gli uni negli altri". "Lo sforzo maggiore – ha aggiunto – deve essere puntato verso il rispetto nei confronti di tutti".

Il presidente ha denunciato la presenza di "alcune persone" che "tentano ansiosamente di dividere la società causando animosità e sfiducia fra di noi". "Questa manovra – ha dichiarato – non sarà più tollerata".

La visione futura è dunque "ottimistica"; "vi saranno – ha spiegato il leader sudcoreano - diversi modi per sviluppare le nostre economie congiunte, dal turismo al settore tecnologico", anche se "questo sviluppo potrà iniziare solo quando sarà risolta la situazione di stallo relativa al programma nucleare nordcoreano".

Al Meeting hanno partecipato circa 18 mila nuovi membri del Consiglio, che si è svolto in contemporanea in 25 luoghi diversi, incluse 9 sedi oltreoceano negli Stati Uniti, in Giappone e Germania. L'incontro sudcoreano si è svolto nell'ufficio presidenziale di Chonwadae, a Seoul. (TK)

3635_COREA DEL SUD-Ottimismo (149 x 120).jpg