Seoul, approvato progetto di sostegno a favore di mamme e bambini nord-coreani
di Theresa Kim Hwa-young

La decisione viene dallo Stato col più basso tasso di natalità al mondo.


Seoul (AsiaNews) - Il governo della Corea del Sud ha deciso di aumentare gli aiuti umanitari al Nord nel 2006: il nuovo stanziamento servirà a realizzare un progetto a favore dei bambini e delle donne incinte nord-coreane. Lo ha dichiarato martedì 5 luglio il ministro della Pianificazione e del Budget di Seoul.

La classe politica sud-coreana ha infatti allo studio un aumento del budget del 2006 – proposto da 56 fra ministri e sottosegretari – per un totale di 161 miliardi di euro: la nuova cifra rappresenta un aumento del 4,4% rispetto al 2005.

In totale il settore governativo che si occupa della riunificazione fra le 2 Coree e degli affari esteri ha richiesto 2 miliardi e 275 milioni di Euro per il budget del prossimo anno, una crescita del 42.7 per cento.

La richiesta di aumento è dovuta al nuovo progetto quinquennale a sostegno dei bambini e delle donne incinte della Corea del Nord, per il quale il governo spenderà quasi 24 milioni di Euro l'anno prossimo e oltre 437 milioni di Euro nei prossimi 5 anni.

Il ministero ha dichiarato che il nuovo stanziamento ed il progetto a favore di donne incinte e bambini è in preparazione della riunificazione della penisola: approvato l'invio di cibo, medicine e materiale medico.

La decisione del governo di Seoul è particolarmente significativa, se messa in relazione al fatto che la Corea del Sud è lo Stato col più basso tasso di natalità al mondo.

3660_COREA SUD - nascite.jpg