Il Dalai Lama sceglie gli Usa per custodire gli atti dei suoi predecessori

Il leader buddista ha dato il suo assenso alla costruzione di una “Libreria dei Dalai Lama” – sullo stile di quelle presidenziali – a Ithaca, nello Stato di New York. La struttura conterrà scritti, insegnamenti e artefatti dei 14 vertici del buddismo tibetano. La scelta americana “per preservare l’eredità tibetana”.


Dharamsala (AsiaNews) – Il Dalai Lama ha scelto Ithaca, nello Stato di New York, come sede per la costruzione della “Libreria dei Dalai Lama”. L’edificio, sullo stile delle “Librerie presidenziali”, conterrà scritti, insegnamenti e artefatti dei 14 vertici del buddismo tibetano. Inoltre è prevista un’ampia area per accogliere studenti tibetani e lama in visita.

L’annuncio è stato dato da Svante Myrick, sindaco della città a 400 chilometri da New York: “La Libreria e il museo intitolati a Sua Santità il XIV Dalai Lama saranno costruite sulla South Hill. Nonostante si fossero candidate decine di città della zona, è stata scelta Ithaca anche perché qui sorge la succursale del monastero Namgyal”.

Questo è uno dei luoghi di formazione più importanti del buddismo tibetano, e proprio i vertici del monastero hanno proposto la costruzione della Libreria. Il presidente del consiglio del Namgyal, ven. Tenzin Choesang, spiega che la scelta americana “intende proteggere l’eredità del Dalai Lama e consentire l’accesso a questi documenti ai milioni di tibetani di tutto il mondo”.

TIBET_-_0712_-_Dalai.jpg