Seoul approva un'area ecologica da 263 mila ettari
di Theresa Kim Hwa-young
Con un decreto governativo si pone sotto tutela ambientale la catena montuosa "Paektu Taegan" che taglia il confine con la Corea del Nord.

Seoul (AsiaNews) – Il governo sud-coreano ha varato il 30 agosto un piano per preservare l'ecosistema della catena montuosa "Paektu Taegan". La "Paektu Taegan Preservation Area" copre un totale di 263 mila ettari di terreno montuoso che taglia il confine fra la Corea del Sud e la Corea del Nord: la catena inizia infatti dal monte Paektu, la vetta più alta sotto la giurisdizione di Pyongyang, e termina sul monte Chiri in Corea del Sud.

La decisione è stata presa dall'Ufficio per la Coordinazione delle politiche governative che in un documento pubblico ha precisato: "La decisione è presa nell'ottica di proteggere un'area ecologica di grande importanza da uno sviluppo indiscriminato. Tutti i progetti di sviluppo privato della zona saranno monitorati con molta attenzione".

La decisione governativa è stata accolta con gioia da tutta la popolazione, in special modo dagli escursionisti e dagli ecologisti, preoccupati per l'espansione incontrollata delle aziende sud-coreane nelle aree di interesse ecologico nazionale.

4024_SOUTH KOREA - Ecosystem (150 x 94).jpg