Jakarta: con i sermoni online, in crisi l’insegnamento dell’islam nelle moschee

Internet riduce anche l'autorevolezza dell'istruzione religiosa di famiglia, organizzazioni o altre istituzioni educative tradizionali. Le moschee abbandonate sono spesso utilizzate da gruppi radicali per diffondere le loro ideologie. Gli esperti: “Rinnovare le moschee per combattere l’assolutismo”.


Jakarta (AsiaNews/Agenzie) – L'influenza delle moschee, come luoghi deputati alla diffusione degli insegnamenti islamici, sta diminuendo a causa dei sermoni trasmessi sui social media. È quanto emerge da uno studio condotto nel 2018 dal Centro per lo studio della religione e della cultura (Csrc), dipartimento della Syarif Hidayatullah Islamic State University (Uin) di Jakarta.

La ricerca ha preso in esame giovani musulmani di età compresa tra 17 e 24 anni e residenti in 18 reggenze e città di tutto il Paese. Gli esperti hanno scoperto anche che i sermoni online hanno ridotto l'autorevolezza dell'istruzione religiosa di famiglia, organizzazioni o altre istituzioni educative tradizionali. Di recente, studiosi e leader musulmani si sono riuniti a Jakarta per discutere su come attrarre i giovani nelle moschee.

Masdar F. Mas'udi, accademico della Uin di Jakarta, afferma che le moschee abbandonate sono spesso utilizzate da gruppi radicali per diffondere le loro ideologie. “Almeno questo è ciò che accade in alcune moschee a Bogor, nella provincia di West Java, dove ho studiato il fenomeno”, dichiara il professore. Secondo gli esperti, le moschee hanno bisogno di animarsi per fermare la diffusione del radicalismo. Rapporti recenti hanno rivelato che un certo numero di moschee nel Paese sono infiltrate da gruppi affiliati allo Stato islamico in Iraq e in Siria (Isis), al fine di reclutare militanti nella rete terroristica.

Irfan Abubakar, direttore del Csrc della Uin di Jakarta sostiene che i millennial debbano frequentare le moschee, per raggiungere una comprensione approfondita dell'islam. “Spesso – dichiara Irfan – la scarsa alfabetizzazione religiosa porta all'assolutismo, una minaccia per la società pluralistica del Paese”.

Irfan Amalee, fondatore e attivista di Peace Generation, afferma che per attirare i millennial nelle moschee è necessaria una trasformazione. I cambiamenti, spiega, potrebbero svolgersi attraverso “sermoni freschi, con cui è possibile relazionarsi”. Il rinnovamento dovrebbe passare anche attraverso i takmir (responsabili) ed i predicatori delle moschee, nonché la ristrutturazione degli edifici. “Useremo approcci nuovi e innovativi per creare un effetto magnete nelle nostre moschee”, promette. Amalee cita infine diverse moschee a Bandung, che hanno ottenuto successo tra i fedeli fornendo il Wi-Fi gratuito e diffondendo pubblicità sui social media.

INDONESIA_-_0212_-_Moschee.jpg