Corea del Sud: una celebrazione per Charles de Foucauld
di Theresea Kim Hwa-yung

Il vescovo coreano Peter Kang U invita i fedeli a seguire l'esempio di de Foucauld: "la sua esperienza missionaria fra i musulmani ed i poveri del Sahara ha aperto una nuova strada di fratellanza".


Seoul (AsiaNews) - La Chiesa coreana si è unita alla gioia di quella universale per la beatificazione di Charles de Foucauld. Il vescovo coreano Peter Kang U ha concelebrato una funzione il 13 novembre con padre Vincent Corpet dei Piccoli fratelli di Gesù e padre Peter Mesini. Durante l'omelia il vescovo ha parlato della vita di Foucauld dall'infanzia alla morte e ha elogiato il suo esempio di vita.

"Padre de Foucauld ha incontrato e vissuto la verità del mistero dell'incarnazione di Gesù di Nazaret e lo ha imitato fino alla morte", ha detto. "Catturato da Gesù, de Foucauld ha speso la sua vita nella contemplazione e nell'imitazione di Cristo. La sua vita era centrata nell'eucarestia e nel Vangelo La Chiesa attraverso la sua beatificazione ci ha donato un nuovo modello di perfezione cristiana e ci invita a seguire il messaggio di fratellanza universale che de Foucauld ha sperimentato nel Sahara". "La sua esperienza missionaria fra i musulmani ed i poveri del Sahara – continua - ha aperto una nuova strada di fratellanza".

Sono 5 le famiglie spirituali di de Foucauld in Corea: le Piccole sorelle di Gesù, i Piccoli fratelli di Gesù, la Fraternità Caritas, la Caritas dei sacerdoti di Gesù e la Fraternità secolare. Le Piccole sorelle di Gesù hanno celebrato proprio quest'anno il 50° anniversario del loro arrivo in Corea. Circa 100 rappresentanti di queste 5 famiglie spirituali erano presenti alla celebrazione.

Le memorie spirituali di Charles de Foucauld sono tradotte anche in coreano; molti anche i libri che sono stati tradotti e pubblicati.

4682_corea.jpg