Contro l’influenza suina, allevare maiali grandi quanto un orso polare

Esemplari di suini che pesano fino a 500 kg. Il peso medio di un maiale macellato è di 100-110 kg. Si calcola che quest’anno vi sarà una carenza di almeno 10 milioni di tonnellate di carne suina.


Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Maiali grandi quanto orsi polari. La Cina colpita dalla crisi dell’influenza suina, che ha fatto raddoppiare il prezzo della carne di maiale, cerca di rispondervi allevando suini che pesino fino a 500 kg. È quanto succede a Nanning, in una fattoria del Guangxi. Ma anche in altre parti del Paese, come a Jilin, vi è il tentativo di allevare suini con dimensioni gigantesche: da 175 a 200 kg.

In genere, il peso di un maiale che viene ammazzato si aggira sui 100-110 kg. Già ora, in molte fattorie e compagnie di allevamento in larga scala, si riesce a far crescere suini del peso di 140 kg in media.

Il vice-premier Hu Chunhua ha dichiarato che la situazione per le scorte di maiale sarà “estremamente dura” almeno fino a metà del 2020, dato che quasi la metà degli animali allevati sono stati uccisi perché malati. Il governo ha già messo a disposizione 10mila tonnellate di carne suina congelata dalle sue riserve strategiche. Si calcola che quest’anno vi sarà una carenza di almeno 10 milioni di tonnellate di carne di maiale.

China-_Giant_pig.jpg