Bangladesh, scontro frontale tra due treni: 16 morti e 100 feriti

Gli intercity viaggiavano sullo stesso binario. La collisione è avvenuta nel cuore della notte, forse per un errore umano. Il Paese è spesso segnato da disastri ferroviari. Il governo ha stanziato risarcimenti per vittime e feriti.


Dhaka (AsiaNews/Agenzie) – È di 16 morti accertati e oltre 100 feriti il bilancio del disastro ferroviario avvenuto questa mattina in Bangladesh, dove due treni si sono scontrati in maniera frontale nella zona di Mandbagh, nel distretto di Brahmanbaria. La collisione è avvenuta intorno alle 3 di stamane, per cause ancora da accertare. Gli inquirenti non escludono che si sia trattato di un errore umano, in un Paese spesso segnato da incidenti su rotaie.

I due treni intercity viaggiavano sullo stesso binario: il primo – del tipo “Udayan Express” – verso il porto meridionale di Chattogram, il secondo del modello “Turnanishita” diretto a Dhaka. Nello scontro tre vagoni si sono sgretolati. Mohammad Moslem, un testimone di 50 anni, racconta: “Quando sono uscito fuori dal treno, ho visto cadaveri senza testa, senza gambe, senza mani”. L’uomo, che viaggiava sul treno diretto al porto, aggiunge: “Eravamo così vicini alla morte, ma Allah ci ha salvato”.

Al momento dello schianto la maggior parte delle persone dormiva e non si sarebbe accorta di quanto stava per succedere. Dopo la collisione, racconta un altro testimone diretto nella capitale, “le persone urlavano ovunque”.

Secondo Shayamal Kanti Das, funzionario di polizia locale, “uno dei treni potrebbe aver violato i segnali [di transito], provocando la tragedia”. Nel Paese avvengono spesso incidenti ferroviari, dovuti sia alla scarsa supervisione dei binari, sia alla mancanza di un efficace coordinamento tra i capi stazione che danno il segnale di via libera. Dati ufficiali delle Ferrovie riportano che tra il 2007 e il 2017 ci sono stati 2.786 incidenti, che hanno provocato 365 decessi e lasciato 1.181 persone ferite. 

La premier Sheikh Hasina e il presidente Abdul Hamid hanno espresso profondo dolore per le vittime e pregano per un recupero veloce dei feriti. Hasina ha ordinato agli amministratori locali di fornire tutto il supporto necessario alle operazioni di recupero delle salme e trasporto dei feriti. Il ministro delle ferrovie Nurul Islam Sujan ha stanziato 100mila taka (1.069 euro) di risarcimento per ogni vittima, oltre a 25mila taka (270 euro) per i funerali. I feriti invece riceveranno 10mila taka (107 euro) per le cure mediche.

(Photo credit: Dhaka Tribune)

BANGLADESH_-_1112_-_Treni_1.jpg BANGLADESH_-_1112_-_Treni_1.jpg BANGLADESH_-_1112_-_Treni_1.jpg BANGLADESH_-_1112_-_Treni_1.jpg