Natale a Kandy: la comunità cattolica in aiuto dei poveri (VIDEO)
di Melani Manel Perera

Donati pacchi di cibo a famiglie bisognose cristiane, buddiste, indù e musulmane. P. Mantunga: quello natalizio è un messaggio di generosità. L’impegno a favore dei diritti umani.


Kandy (AsiaNews) – “Come cristiani dovremmo professare sempre la condivisione e la cura per gli altri”. Lo ha detto ad AsiaNews padre Nandana Mantunga, direttore dell’Ufficio per i diritti umani della diocesi locale, in merito all’incontro natalizio con i poveri del luogo. Un’occasione per condividere la gioia e l’amore del Natale, nella quale l’organizzazione diocesana ha fatto dono di un pacco con generi alimentari di base alle famiglie bisognose.

P. Mantunga ricorda che “Dio entra nelle nostre vite ogni giorno, in tempo di pace o di turbamento come per la pandemia, di gioia o di dolore, di speranze o delusioni. La sua missione è di annunciare la buona novella ai poveri, di aprire gli occhi a chi non vede, di liberare chi è asservito, di allietare i cuori spezzati e di dare conforto a chi piange i propri cari”.

Con la partecipazione di tanti fedeli, la diocesi locale ha voluto trasmettere quello che è il vero messaggio del Natale, sostiene p. Mantunga: “Esprimere amore e generosità anche con un piccolo gesto, ma che può avere un grande significato”. Egli ha ringraziato il Signore per aver dato alla comunità cattolica la forza di sostenere tante famiglie povere, non solo cristiane, ma anche buddiste, musulmane e tamil (indù). 

Malgrado le restrizioni anti-coronavirus, quest’anno l’ufficio diretto dal sacerdote è riuscito ad aiutare vittime di tortura e stupri, detenuti e le loro famiglie, familiari di persone scomparse e cittadini che hanno subito un errore giudiziario. Esseri umani che meritano dignità e rispetto, sottolinea p. Mantunga.

SLK_1_-_1229_-_Natale_poveri.jpg SLK_1_-_1229_-_Natale_poveri.jpg SLK_1_-_1229_-_Natale_poveri.jpg SLK_1_-_1229_-_Natale_poveri.jpg