Sargodha: benedetta una grotta dedicata a Maria
di Shafique Khokhar

La prima pietra era stata posata ad agosto 2020. I cattolici devoti alla madre di Dio si sono riuniti nella chiesa di San Francesco Saverio per pregare per la pace e la prosperità nel loro Paese, e per i missionari.


Sargodha (AsiaNews) - Una grotta dedicata a Madre Maria è stata benedetta nei giorni scorsi dall'arcivescovo e nunzio papale Christophe Zakhia El-Kassis a Sarghoda, nel Punjab.

"Tutto questo è stato possibile grazie al contributo dei fedeli e al duro lavoro degli operai che hanno lavorato instancabilmente per la costruzione di questa grotta dedicata a Madre Maria”, ha detto p. David, parroco locale. “Ma soprattutto questo è un simbolo del nostro rispetto e della nostra devozione alla madre di Dio”. In Pakistan i cristiani celebrano il mese del rosario con grande spirito e devozione.

"Ho affidato mio padre a Maria mentre lo stavano portando in sala operatoria ed egli non era solo a lottare per la sua vita in quel momento. Anche noi come famiglia abbiamo lottato e pregato Maria affinché gli salvasse la vita". Sono le parole di Kashif Anthony, coordinatore della Commissione nazionale Giustizia e Pace dell'arcidiocesi di Karachi. Il padre, Javed Charagh, che ha lavorato come catechista alla parrocchia di St. James di Korangi, si è salvato per miracolo. Dopo un secondo attacco di cuore, i medici e gli infermieri gli davano poche ore di vita.

A posare la prima pietra è stato p. Leonard Stager. L’anziano sacerdote cattolico ha guidato il movimento per la realizzazione della grotta e ha posato la prima pietra ad agosto 2020. Per l’inaugurazione, la comunità di fedeli si è riunita nella chiesa di San Francesco Saverio a Sargodha, dove hanno pregato per la pace e la prosperità in Pakistan, ricordando soprattutto l'opera dei missionari cattolici.

2.3.jpg 2.3.jpg 2.3.jpg