Seoul, una fondazione missionaria in memoria del cardinale Cheong

Istituita dall'arcidiocesi per ricordare il porporato scomparso nell'aprile scorso. Sosterrà con borse di studio l'opera dei laici missionari coreani nel sud-est asiatico e attraverso un centro di servizi l'opera degli artisti coreani per l'inculturazione della fede.


Seoul (AsiaNews) - Una fondazione in memoria del cardinale Nicholas Cheong Jin-suk per sostenere i laici nella loro vocazione missionaria. È l’iniziativa promossa dall’arcidiocesi di Seoul per ricordare il porporato che l’ha guidata dal 1998 al 2012 e scomparso lo scorso 27 aprile.

Nel suo magistero il cardinale aveva sempre insistito sul dovere di ogni fedele di vivere la missione, che è una ricchezza per tutta la Chiesa. Così la Nicholas Cheong Missionary Scholarship Foundation aiuterà i laici a rispondere alla chiamata a mettersi in cammino per portare l’annuncio del Vangelo al mondo intero. Inoltre avrà un’attenzione particolare al tema dell’inculturazione della fede attraverso le espressioni artistiche.

La Fondazione elargirà per dieci anni - fino al 2031, anno del centenario della nascita del cardinale Cheong – delle borse di studio alle quali potranno accedere missionari laici cattolici coreani già impegnati in attività di evangelizzazione in comunità del sudest asiatico. Le domande saranno esaminate da una commissione che ogni anno assegnerà le borse di studio il 6 dicembre, nella festa di san Nicola. Inoltre la Fondazione aprirà un Centro di sostegno per le arti cattoliche che offrirà agli artisti cattolici sostegno economico e altre forme di aiuto per i loro progetti di arte sacra.

Alle origini della Fondazione c’è anche un incontro avvenuto 10 anni fa tra il cardinale e l’attrice cattolica coreana Maria Magdalena Ji-young Kim. L’attrice rimase fortemente colpita dalle parole di Nicholas Cheong che le parlò della missione come il punto di riferimento di tutte le parole e le azioni della sua vita. Qualche tempo dopo compì una donazione di 34mila dollari (29,4mila euro) per l’opera missionaria dell’arcidiocesi.

Cheong.png