Baghdad, sadristi attaccano Parlamento contro candidato premier filo-iraniano

Le altre notizie del giorno: torna il lockdown per il Covid a Wuhan; due caschi blu indiani uccisi nella Repubblica democratica del Congo. Accordo tra Malaysia e Indonesia sui lavoratori migranti. Erdogan vuole la riapertura totale dei confini con l'Armenia.


IRAQ

Centinaia di seguaci del leader sciita iracheno Muqtada al-Sadr, hanno preso d'assalto ieri pomeriggio il palazzo del Parlamento a Baghdad per protestare contro la candidatura a primo ministro di Mohammed Shia al-Sudani, da parte dei partiti sostenuti dall'Iran. Al momento dell’irruzione il Parlamento era vuoto e le forze di sicurezza avrebbero lasciato entrare i manifestanti. Il blocco di al-Sadr ha conquistato 73 seggi alle elezioni irachene dell'ottobre 2021, diventando la fazione più numerosa nel parlamento di 329 seggi, ma da mesi lo scontro tra le due fazioni sciite rende impossibile la formazione di un governo. 

INDIA

Due caschi blu indiani della Monusco, il contingente di pace dell’Onu nella Repubblica democratica del Congo, sono stati uccisi durante un attacco di milizie ribelli a Butembo, nella provincia del Kivu. Insieme a Shishupal Singh e Sanwala Ram Vishnoi è rimasto ucciso anche un militare del Marocco. 

CINA

È scattato nuovamente il lockdown per quasi un milione di persone in un sobborgo di Wuhan, la città della Cina centrale dove il coronavirus fu registrato per la prima volta. Ai residenti del distretto di Jiangxia è stato ordinato di rimanere all'interno delle loro case o dei loro edifici per tre giorni, dopo che sono stati rilevati quattro casi asintomatici di Covid. 

COREA DEL NORD-COREA DEL SUD

Il leader nordcoreano Kim Jong-un è tornato a minacciare gli Stati Uniti e il governo di Seoul dicendo che il presidente di Yoon Suk-yeol e i suoi "gangster militari" saranno annientati ricorrendo anche alle armi atomiche se dovessero attuare un attacco preventivo contro Pyongyang. Il duro intervento - pronunciato nel 69° anniversario dell'armistizio che pose fine alla guerra di Corea – giunge mentre gli osservatori ritengono che la Corea del Nord stia preparando un nuovo test nucleare. 

MALAYSIA-INDONESIA

Il governo della Malaysia ha annunciato un accordo con l'Indonesia per revocare il blocco dell'invio di lavoratori migranti nel Paese a partire dal 1° agosto. La decisione arriva dopo che i due Paesi hanno concordato di integrare i sistemi esistenti per facilitare il reclutamento e l'assunzione dei lavoratori indonesiani che entrano in Malaysia. 

TURCHIA-ARMENIA

Il presidente turco Erdogan è intervenuto in televisione lanciando un appello alla dirigenza di Erevan, dichiarando che “siamo seriamente e decisamente intenzionati a normalizzare le relazioni con l’Armenia, e ci attendiamo dei passi concreti, al di là delle dichiarazioni generiche”, riferendosi alla totale riapertura dei confini tra i due Paesi.

RUSSIA-CENTRAFRICA

La compagni militare privata “Wagner”, legata all’imprenditore pietroburghese Evgenij Prigozhin detto il “cuoco di Putin”, molto attiva soprattutto in Africa, ha ricevuto la possibilità di sfruttare 186 mila ettari di bosco nella Repubblica Centrafricana in una zona popolata da gorilla, leopardi ed elefanti a rischio di estinzione.

logo_AsiaToday.png