Il treno di Kim Jong-un in Russia: attesi colloqui su armi (e cibo) con Putin

Le notizie di oggi: almeno 10 morti negli scontri fra fazioni rivali in un campo profughi palestinese in Libano. Sarà il ballottaggio fra Solih e Muizzu in programma il 30 settembre a decidere il prossimo presidente delle Maldive. In Corea del sud permangono comportamenti sessisti nei confronti delle donne sui luoghi di lavoro. Kuala Lumpur vuole bloccare le esportazioni di terre rare. Delhi pronta a reintrodurre il divieto di petardi per il Diwali, per cercare di limitare l’inquinamento atmosferico della capitale.


RUSSIA - COREA DEL NORD
Kim Jong-un ha fatto il suo ingresso in territorio russo a bordo del treno blindato (e di lusso) partito da Pyongyang, per un incontro col presidente Vladimir Putin. Al centro dei colloqui la fornitura di armi a Mosca per sostenere la guerra in Ucraina. In cambio il Cremlino dovrebbe assicurare cibo ed energia (oltre a tecnologie sofisticate per armi) per contrastare la crisi alimentare in Corea del Nord. 

LIBANO - PALESTINA
Almeno 10 persone sono morte e centinaia di famiglie fuggite a seguito di cinque giorni di combattimenti tra fazioni rivali nel campo profughi palestinese di Ein el-Hilweh, in Libano. A scontrarsi i membri del movimento Fatah del presidente Abu Mazen e i gruppi islamisti. Nel luglio scorso si erano già contate 13 vittime. Secondo dati Onu il centro ospita quasi 55mila rifugiati. 

MALDIVE
Le Maldive andranno al ballottaggio il 30 settembre per decidere il vincitore delle elezioni presidenziali, dopo che al primo turno nessuno dei candidati ha ottenuto più del 50% dei voti. Il presidente uscente Ibrahim Solih (39%), legato all’India, affronterà in una partita che si prospetta aperta lo sfidante filo-cinese Mohamed Muizzu in vantaggio al primo turno (46% delle preferenze). 

COREA DEL SUD
Le donne sudcoreane sono tuttora vittime di comportamenti sessisti sul posto di lavoro, subendo commenti inopportuni con frequenza da tre a quattro volte maggiore degli uomini. È quanto emerge dal sondaggio condotto da Embrain Public per Gapjil 119 e Beautiful Foundation ai primi di agosto su 1000 adulti, di cui 435 donne. I maggiori maltrattamenti fra le lavoratrici a basso salario.

MALAYSIA
Kuala Lumpur vuole vietare le esportazioni di materie prime critiche e terre rare, per evitare sfruttamento e perdita di risorse. La Malaysia dispone di circa 30mila tonnellate di terre rare, valore ben inferiore alla Cina con 44 milioni di tonnellate. Pechino resta la nazione leader nel reperimento di un materiale essenziale per i chip di semiconduttori, veicoli elettrici e attrezzature militari. 

INDIA
Nuova Delhi ha reintrodotto il divieto dell’uso di petardi e fuochi d’artificio per la festa del Diwali, in programma a metà novembre, per limitare l'inquinamento atmosferico anche in previsione della stagione invernale, quando la qualità dell’aria tocca livelli preoccupanti. Il fumo delle centinaia di giochi pirotecnici si somma all’inquinamento prodotto dalle stoppie bruciate nelle regioni vicine.

CINA - A. CENTRALE
È in corso a Xiamen, nella Cina orientale, il decimo forum “Cina - Asia centrale” organizzato dall’Organizzazione per la Cooperazione di Shangai (Sco). Un evento dedicato ad approfondire “le relazioni amichevoli e reciprocamente vantaggiose” fra le parti, insieme al decennale della “Belt & Road Initiative” per il collegamento dell’Asia con l’Europa e l’Africa via terra e via mare.

TURKMENISTAN
In Turkmenistan i dipendenti statali vengono obbligati a raccogliere cotone nelle piantagioni, ivi compresi operatori dell’istruzione e della sanità, oltre agli studenti. La campagna è iniziata prima del solito e gli operatori vengono portati nei campi con i bus. AƟgabat è oggetto di forti critiche di attivisti e ong quale ultimo Paese dell’Asia centrale a utilizzare il lavoro forzato nel settore agricolo.

Asia_Today_.png