05/10/2016, 15.49
SRI LANKA
Invia ad un amico

Cattolici in Sri Lanka: gesti concreti nell’ultimo mese del Giubileo

di Melani Manel Perera

Circa 1.000 membri dell’Associazione Sacra Famiglia hanno discusso di amore e misericordia. I cattolici hanno formato vari gruppi; da ognuno di essi sono scaturite iniziative: non emarginare i compagni di classe; organizzare messe per gli ammalati; condividere le decisioni in famiglia.

Colombo (AsiaNews) – Gesti concreti da compiere durante l’ultimo mese del Giubileo della misericordia, in modo da diffondere l’amore e la misericordia di Gesù in Sri Lanka. È la decisione presa da circa 1.000 membri dell’Associazione Sacra Famiglia, che si sono incontrati a Wennappuwa, nella diocesi di Chilaw [sulla costa centrale del Paese] per celebrare la Festa della famiglia.

Il tema dell’incontro era “Rendiamo vivo il volto della misericordia nella nostra famiglia”. Vari rami della Holy Family hanno partecipato all’evento: quello apostolico, delle suore contemplative, laici, sacerdoti e degli istituti secolari.

Suor Anna Maria, superiora generale, ha detto che i membri della Sacra Famiglia “hanno la responsabilità di applicare ogni giorno la misericordia di Dio nella nostra vita. ‘Misericordia’ ha uno stretto legame con la nostra Associazione, perciò dobbiamo metterla in pratica sempre”.

I presenti si sono divisi in vari gruppi. Dai loro lavori sono emerse varie iniziative: i bambini hanno deciso di amare l’ambiente, non ignorare i compagni di classe in difficoltà, utilizzare tra di loro buone parole, mettere al servizio degli altri le proprie capacità.

I giovani hanno preso l’impegno di distribuire libri di testo, zaini, materiale e uniformi nelle scuole delle aree rurali che presentano maggiori difficoltà; organizzare messe speciali per i malati che non riescono a recarsi in chiesa; distribuire pasti ai mendicanti; piantare alberi per seguire le indicazioni del papa sul rispetto dell’ambiente; infine, devolvere il ricavato del talent show giovanile all’Ospedale nazionale per la cura del cancro.

Il gruppo dei sacerdoti incoraggerà i fedeli alla confessione e a creare un rapporto di maggiore vicinanza con Dio. Inoltre ascolteranno con più sensibilità le sofferenze delle persone, spingeranno i fedeli a ricercare la salvezza in Dio piuttosto che la sete di vendetta, ad ascoltare i bisogni dell’altro, rispettarlo ed accoglierlo.

Volendo dare il buon esempio ai figli, i genitori hanno deciso di promuovere l’amore all’interno della famiglia, prendendo le decisioni in maniera condivisa tra padre e madre, sviluppando la fiducia tra i familiari e meditando di continuo sulla Parola di Dio.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Mannar, l'Istituto della Sacra Famiglia conclude il giubileo
23/09/2020 15:01
Opere di misericordia tra bambini e pellegrini, il Giubileo in Sri Lanka (Foto)
16/12/2015
Sri Lanka: 49 “pellegrine” in viaggio dal nord al sud per rafforzare la pace (Foto)
15/06/2017 11:57
Sri Lanka, pellegrinaggio e raccolta rifiuti: la Quaresima dei giovani
11/04/2017 15:08
Battuluoya, rinasce la parrocchia grazie all'amore delle suore
04/06/2013


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”