12/05/2022, 12.00
SRI LANKA
Invia ad un amico

Colombo: Ranil Wickremesinghe sarà il nuovo primo ministro

di Arundathie Abeysinghe

La nomina del politico, già cinque volte premier, dovrebbe essere ufficializzata questa sera. La maggioranza del Parlamento approva l'incarico dopo le dimissioni di Mahinda Rajapaksa, fratello dell'attuale presidente Gotabaya. La popolazione continua a chiedere un nuovo governo.

Colombo (AsiaNews) - Questa sera ci si aspetta che Ranil Wickremesinghe, ex premier e attuale leader del Partito nazionale unito (Unp), venga nominato nuovo primo ministro dello Sri Lanka. La notizia arriva dopo che ieri sera il presidente Gotabaya Rajapaksa e Wickremesinghe hanno tenuto un colloquio presso la residenza presidenziale della capitale.

Il 9 maggio, in seguito alle proteste contro il carovita e la pessima gestione dell’economia da parte del governo, si era dimesso il fratello maggiore del presidente, il premier Mahinda Rajapaksa, accusato dalla popolazione di “cattiva gestione dei fondi, che ha spinto lo Sri Lanka sull'orlo della bancarotta". 

Il capo di Stato voleva sondare la possibilità di nominare Wickremesinghe premier ad interim. Il leader dell’Unp si sarebbe fatto avanti per assumere l'incarico spiegando nel dettaglio di avere un piano per alleviare le condizioni economiche della popolazione. 

Secondo fonti vicine al governo, l’incontro tra i due è durato circa due ore. La maggioranza dei parlamentari (formata da deputati sinhala, tamil e musulmani) sostiene Wickremesinghe per la carica di premier.

Il presidente Rajapaksa aveva in un primo momento chiesto ai leader di diversi partiti politici, tra cui il principale partito di opposizione Samagi Jana Balawegaya (Sjb), di assumere la carica, ma questi avevano rifiutato citando la necessità di risolvere la crisi economica del Paese.

Un gruppo di deputati del Sjb ieri ha abbandonato il partito e deciso di presentarsi come indipendente alla Camera. Molti altri parlamentari, tra cui gli ex appartenenti al partito di governo e al Slpp (Sri Lanka Podujana Peramuna) hanno invece deciso di sostenere la nomina di Wickremesinghe.

Ranil è stato premier dello Sri Lanka dal 1993 al 1994, dal 2001 al 2004, nel 2015, nel 2018 (due volte) fino al 2019. Secondo gli analisti politici, con la nomina di oggi stabilirà il "record mondiale" di un politico che ha ricoperto sei volte la carica di premier.

I manifestanti che hanno protestato nelle ultime settimane in Sri Lanka e all'estero chiedono in realtà le dimissioni del presidente. Gotabaya Rajapaksa ha respinto però tutti gli appelli, sostenendo che avrebbe nominato un nuovo premier e un nuovo gabinetto, lavorato per far rivivere il 19° emendamento e trasferire una parte dei poteri dell’esecutivo al Parlamento.

Nel frattempo l'ex comandante dell'esercito e ora deputato, il feldmaresciallo Sarath Fonseka, in risposta alle speculazioni sulla premiership, ha scritto sui social media che non accetterà alcun portafoglio in un governo guidato dal presidente in carica.

Da mesi lo Sri Lanka è afflitto dalla peggiore crisi economico-finanziaria dall’indipendenza. A metà aprile il governo, ora in trattativa con il Fondo monetario internazionale, aveva dichiarato il default. La  carenza di cibo, carburante e altri beni di prima necessità, accompagnata da frequenti blackout, ha fatto ribollire il malcontento nei 22 milioni di cittadini del Paese di ogni ceto sociale. Anche il clero buddista e cattolico si è unito alle manifestazioni antigovernative che chiedono l'immediato allontanamento dell'amministrazione Rajapaksa.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Colombo: l'opposizione propone governo di unità nazionale
11/07/2022 11:25
Colombo: tensioni all'interno della famiglia Rajapaksa
26/04/2022 11:17
Colombo: il premier uscente Wickremesinghe è il nuovo presidente
20/07/2022 12:10
Crisi politica: in Parlamento scoppia la rissa tra i deputati
15/11/2018 16:14
Caos a Colombo: il Parlamento nomina il premier presidente ad interim
13/07/2022 12:22


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”