19/11/2021, 08.55
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Filippine, Duterte: uno dei candidati alle presidenziali è un cocainomane

Le notizie del giorno: la giunta birmana arresta ex parlamentare democratico e stella dell’hip-hop. Il Giappone vara stimolo record da 431 miliardi di euro. Riprendono i colloqui militari tra Cina e India su problema confini. Tonfo di Alibaba in Borsa. Mosca vuole mandare i detenuti a lavorare al Polo Nord. Crollo della lira turca: l’opposizione chiede elezioni anticipate.

FILIPPINE

Bomba di Rodrigo Duterte sulla campagna per le presidenziali. Senza nominarlo, il presidente in carica ha rivelato che uno dei candidati all’alta carica è un cocainomane. Duterte è rinomato per la sua spietata campagna contro la droga in cui sono morti migliaia di spacciatori e consumatori.

MYANMAR

Le forze della giunta militare golpista hanno arrestato U Phyo Zeya Thaw, ex parlamentare e stella locale dell’hip-hop. Appartenente alla Lega nazionale per la democrazia, guidata dalla deposta leader civile Aung San Suu Kyi, l’oppositore al regime dei militari è accusato di aver architettato attacchi terroristici contro i militari di stanza a Yangon.

GIAPPONE

Per favorire la ripresa dall’emergenza Covid, il premier Fumio Kishida ha annunciato un stimolo economico record da 431 miliardi di euro. È il terzo sostegno fiscale dallo scoppio della pandemia a inizio 2020. Quelli dei suoi predecessori Suga e Abe ammontavano a 308 e 293 miliardi di euro.

CINA-INDIA

Ripresi i colloqui tra Pechino e Delhi per ridurre la tensione lungo il confine conteso nella regione himalayana, teatro di ripetute schermaglie militari. Definite “franche e approfondite” le trattative non hanno risolto il problema principale: fino a dove le rispettive truppe devono arretrare le proprie posizioni.

CINA

Tonfo in Borsa di Alibaba. Il gigante cinese dell’e-commerce ha perso il 10% al listino di Hong Kong dopo lanciato l’allarme sul calo della spesa per il consumo nel Paese. Quest’anno i profitti della compagnia fondata da Jack Ma – inviso a Xi Jinping – cresceranno al ritmo più lento dalla sua quotazione nel 2014. Decisive la crescente concorrenza e la nuova normativa anti-trust.

RUSSIA

Il ministero russo della Giustizia propone ai prigionieri dei propri lager di lavorare sopra il Circolo Polare, come ha annunciato il direttore degli Istituti penali Aleksandr Kalashnikov. I detenuti saranno utilizzati in grandi progetti industriali e per l’eliminazione delle scorie e rifiuti sulle rive del Mar Glaciale Artico, ottenendo forti sconti di pena.

TURCHIA

I leader dell’opposizione chiedono elezioni anticipate dopo il crollo registrato ieri dalla lira turca. La valuta nazionale ha perso il 6%, raggiungendo nuovi minimi, dopo che su pressione del presidente Recep Tayyip Erdogan ha deciso un taglio dei tassi d’interesse. Da tempo il Paese vive una grave crisi economica.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Myanmar, opposizione anti-golpe: morti almeno 2mila nostri combattenti
02/12/2022 08:51
Filippine, Marcos jr sfida Pechino: sfruttare risorse nel Mar Cinese meridionale
01/12/2022 08:52
Pentagono: entro il 2035 la Cina avrà 1.500 testate nucleari
30/11/2022 08:57
Il Giappone vuole raddoppiare la spesa militare entro il 2027
29/11/2022 08:47
Raid aereo turco nel nord della Siria: uccisi soldati di Damasco
28/11/2022 08:53


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”