28/05/2004, 00.00
india
Invia ad un amico

I cristiani chiedono a Singh più attenzione per le minoranze

New Delhi (AsiaNews) – L'esecutivo presieduto da Manmhoan Singh ha presentato ieri il suo programma di governo, il Common Minimum Programme (CMP). Sei i punti fondamentali: la difesa e la promozione dell'armonia sociale e il rifiuto di ogni fondamentalismo; misure economiche per assicurare al paese una crescita minima del 7-8% annuo; aumento del benessere dei contadini e la difesa dei diritti delle donne; creazione di eque opportunità per gli intoccabili, i tribali e le minoranze religiose in campo educativo e professionale; pieno sostegno alle energie creative di imprenditori, industriali e dei settori produttivi della società.

L'All Indian Christian Council (Aicc), insieme al The Minorities Council, ha diffuso oggi una sua valutazione sul CMP. Il gruppo cristiano, pur congratulandosi con Singh per aver elaborato il programma in tempi stretti, denuncia con forza alcune mancanze riscontrate nel CMP. In particolare, l'Aicc sottolinea che sul tema dello sviluppo delle minoranze, minacciate dalle campagna di odio dei fanatici indù, il governo riduce il suo impegno alle garanzie per la sicurezza fisica, mentre è richiesto un sostegno politico ed economico delle minoranze.

A tale scopo, l'Aicc suggerisce alcune integrazioni al CMP: misure urgenti per assicurare l'autonomia effettiva delle strutture educative; una Commissione per lo sviluppo e la rappresentanza delle minoranze religiose e linguistiche; una Commissione per l'uguaglianza e le pari opportunità che sia efficace e permanente; la riforma del sistema elettorale per permettere a strati sociali emarginati di avere la giusta rappresentanza politica.

L'Aicc giudica in modo positivo l'assicurazione di Singh di attuare la legge sui luoghi di culto, che nel 1991 aveva stabilito la non convertibilità dei luoghi sacri. Negli ultimi anni la mancata attuazione di questa legge ha rappresentato ha messo in grave pericolo molte chiese e templi a causa dell'azione dei fondamentalisti indù.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
“Diritto di pregare” in India: donne marciano verso un tempio indù ma vengono bloccate
27/01/2016 10:32
Amritsar, il "Vaticano" dei sikh proibisce l'uso dei templi per scopi politici
28/11/2006
Prima conferenza stampa di Singh: "Contro ogni fondamentalismo"
06/09/2004
​Si possono vendere i liquori, ma chiese e templi restano chiusi
28/05/2020 11:19
Indù e buddisti nepalesi: No al sacrificio di 2 milioni di animali
03/10/2006


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”