09/11/2022, 09.58
MYANMAR
Invia ad un amico

Kengtung, il nuovo vescovo John Saw Yaw Han: 'Lavorerò per la pace e la riconciliazione'

Il presule, già vescovo ausiliare dell'arcidiocesi di Yangon, è stato nominato da papa Francesco il 4 novembre. Parlando con AsiaNews ha ringraziato i missionari del Pime "che hanno piantato il seme della fede in questa diocesi".

Kengtung (AsiaNews) - Il 4 novembre Papa Francesco ha nominato mons. John Saw Yaw Han nuovo vescovo della diocesi di Kengtung. Il presule, che ha 54 anni, è stato vescovo ausiliare di Yangon ed è tuttora segretario generale ed economo della Conferenza episcopale cattolica del Myanmar, nonché presidente della Commissione episcopale per l'ecumenismo. Mons. Han succede al vescovo Peter Louis Ca Ku, scomparso a febbraio 2020 all'età di 68 anni. 

“Sono grato a Dio e al Santo Padre per avermi voluto e scelto per servire il popolo di Dio nonostante i miei limiti e la mia debolezza”, ha detto il neo vescovo ad AsiaNews. “La mia gratitudine va non solo ai missionari del Pime che si sono sacrificati e hanno piantato il seme della fede nella diocesi di Kengtung, ma anche ai vescovi, ai sacerdoti, ai religiosi e ai laici locali che hanno continuato la missione”. Nella diocesi svolse il suo ministero per più di sessant’anni il beato Clemente Vismara (1897-1988).

Nato nel 1968 a Homalim, nella regione del Sagaing, mons. Han, dopo essere stato ordinato sacerdote nel 1995, ha compiuto studi di filosofia e teologia presso il seminario maggiore St. Joseph a Pyin Oo Lwin, dove nel 2004 è tornato in qualità di insegnante dopo aver ottenuto un master di teologia morale presso il seminario St. Joseph di Yonkers, a New York. Dal 2008 al 2014, anno in cui è stato nominato vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di Yangon, ha ricoperto anche la carica di rettore dell’istituto. 

“Seguendo gli esempi dei missionari del Pime, spero di servire il popolo di Dio con amore, dedizione e fedeltà insieme al clero, ai religiosi e ai laici della diocesi. Spero di collaborare con la Conferenza episcopale cattolica del Myanmar nella costruzione della nazione, in particolare nella pace e nella riconciliazione in questo momento di sfide politiche, economiche e di incertezza”, ha affermato mons. Han.

A differenza di altre diocesi dove migliaia di fedeli cattolici sono sfollati, quella di Kengtung è stata in parte risparmiata dalla guerra civile in corso in Myanmar. Anche negli Stati a prevalenza cristiana (Kayah, Shan, Chin, Karen e Kachin) l'esercito golpista birmano ha compiuto attacchi aerei e utilizzato armi pesanti contro le milizie etniche del Paese e le Forze di difesa del popolo che compongono la resistenza al regime.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Un seme di speranza per i giovani birmani senza identità (VIDEO)
27/12/2022 12:58
Demoso: bombardati una chiesa e un convento di suore
10/03/2022 11:10
Pekhon: due sacerdoti cattolici arrestati dai militari golpisti
24/02/2022 10:30
Il Governo ombra del Myanmar lancia un appello per la libertà religiosa
04/07/2022 12:21
Yangon, la giunta birmana non vuole più sfollati
13/10/2022 11:00


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”