14/07/2008, 00.00
PAKISTAN – FILIPPINE – GMG
Invia ad un amico

L’entusiasmo dei giovani dell’Asia in viaggio per la Gmg

Fra ristrettezze economiche e difficoltà nel rilascio dei visti, migliaia di ragazzi sostenuti da diocesi o familiari hanno ottenuto il biglietto per Sydney. Essi desiderano “condividere un cammino di fede e ascoltare le parole di Benedetto XVI” anche per chi è rimasto a casa.

Islamabad (AsiaNews) – Domani a Sydney si apre la 23esima edizione della Giornata Mondiale della Gioventù, alla quale parteciperà anche una delegazione ufficiale del Pakistan composta da 13 elementi, di cui sette maschi e sei femmine, provenienti da sei diverse diocesi del Paese.

Pervez Roderick, segretario dell’Associazione nazionale dei giovani cattolici, sottolinea che ci sono “molti altri ragazzi che raggiungeranno l‘Australia in maniera autonoma” perché sono riusciti all’ultimo a “ottenere il visto per l’espatrio”. Non mancano casi di partenze singole, tanto che non è possibile quantificare con esattezza il numero dei partecipanti; l’unica certezza è che questa sarà la delegazione più numerosa di giovani cattolici del Paese a una Gmg.

“La presenza dei 13 delegati ufficiali – afferma Pervez Roderick – è stata sponsorizzata dalla nostra associazione: abbiamo organizzato il viaggio dei nostri giovani a Sydney in modo tale che possano prendere parte a tutti gli eventi in programma, perché tornino a casa arricchiti – nello spirito e nella loro fede – dal confronto con gli altri giovani provenienti da tutto il mondo”. Egli riferisce che a metà agosto i partecipanti alla Gmg si ritroveranno ad Ayubia, presso la sede dell’Associazione, per condividere il racconto e i momenti più significati delle cinque giornate australiane. “Sarà una buona occasione – conclude Pervez Roderick – per focalizzare l’attenzione sul dialogo interreligioso, grazie anche alla presenza prevista di un folto gruppo di fedeli musulmani: dialogo e confronto sono le sole armi per risolvere i conflitti attuali”.

Fra i giovani pakistani si respira un’aria di felicità e di consapevolezza del privilegio che è stato loro riservato: “Sono davvero fortunata a essere fra i partecipanti – racconta Sara Iram, 23enne insegnante, della Parrocchia del Sacro Cuore a Lahore. Forse le numerose attività che svolgo in parrocchia hanno contribuito nella scelta di includermi fra i delegati”. Sara dice di ispirarsi alla figura di Madre Teresa di Calcutta, partecipando a numerose raccolte fondi e attività di volontariato a favore degli studenti poveri, che non hanno mezzi per garantirsi un livello minimo di istruzione.

Un analogo clima di gioia e impazienza si respira anche fra i giovani filippini in viaggio verso Sydney. Con oltre 2mila visti ufficiali rilasciati – ma i numeri potrebbero essere di molto superiori – le Filippine costituiscono il nono Paese al mondo con il maggior numero di delegati. Fra le migliaia di giovani, il corrispondente di AsiaNews ha avvicinato Jassica G. Gapuz, 29enne funzionaria del Dipartimento del Tesoro, una delle 96 pellegrine appartenenti all’arcidiocesi di Manila: “Sono entusiasta all’idea di andare a Sydney, di incontrare tanti giovani, vedere da vicino Papa Benedetto XVI e ascoltare le sue parole. Per me la Gmg rappresenta un cammino di fede, un viaggio verso Dio in compagnia di altri giovani che, come me, condividono l’avvenimento cristiano”. Jassica G. Gapuz ha già partecipato alla Gmg del 1995 a Manila, ma l’evento di Sydney “sarà diverso perché si tiene all’estero e per poter partecipare sia la mia famiglia che gli amici hanno organizzato una piccola colletta, per raccogliere i soldi necessari per il viaggio. Anche loro, seppur in maniera simbolica, saranno presenti e questo mi carica di ulteriori responsabilità. Gli sono grata per quanto hanno fatto”.

Nel frattempo Benedetto XVI è giunto in Australia dove osserverà tre giorni di riposo assoluto nella quiete dei Monti Blu, per riprendersi dalle fatiche del lungo viaggio. Lunghe passeggiate, letture, brani di musica classica e la quiete del luogo lo aiuteranno per preparare l’incontro con i giovani, il primo dei quali in programma giovedì 17 luglio.

(Hanno collaborato Qaiser Felix e Santosh Digal)

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Dalle Filippine a Singapore, migliaia di giovani con il Papa per la Gmg
01/07/2008
A Faisalabad oltre 200 pellegrini hanno festeggiato la Gmg
21/07/2008
Gmg, strumento di conversione per i giovani thailandesi
25/07/2008
Papa: cresca nei cristiani la coscienza di essere tutti missionari
05/05/2007
Benedetto XVI ed il mondo intero ricordano la morte di Giovanni Paolo II
31/03/2006


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”