12/10/2021, 13.08
TAIWAN-CINA-EUROPA
Invia ad un amico

La ‘spina’ Taipei e la ‘grana’ Lituania mettono alla prova i rapporti tra Ue e Pechino

Il 15 ottobre Xi Jinping e il presidente del Consiglio europeo Charles Michel avranno un colloquio telefonico. Obiettivo: ridurre la tensione. Punita dai cinesi per i suoi crescenti rapporti con Taiwan, Vilnius chiede l’intervento unito della Ue. Deputato lituano: Non siamo come loro, non dobbiamo rispondere con misure coercitive simmetriche.

Taipei (AsiaNews) – Taiwan è un tema sempre più spinoso nelle relazioni tra Cina e Unione europea. Sarà con ogni probabilità argomento di discussione nella telefonata del 15 ottobre tra il presidente cinese Xi Jinping e quello del Consiglio europeo Charles Michel. La tensione tra Pechino ed Europa si è accentuata dopo che i cinesi hanno adottato misure coercitive contro la Lituania, con Vilnius che chiede un approccio comune della Ue più duro nei confronti della Cina

Lo scorso 10 agosto Pechino ha richiamato in patria il proprio ambasciatore a Vilnius: una protesta contro la decisione del governo lituano di permettere a quello taiwanese di aprire un ufficio di rappresentanza con il nome “Taiwan”. Come sottolineato ad AsiaNews dal deputato lituano Matas Maldeikis, pur senza un’indicazione ufficiale del proprio governo gli operatori ferroviari cinesi non stanno organizzando treni merci per la Lituania; sul territorio della Repubblica baltica passano solo treni di transito dalla Cina.

Per il Partito comunista cinese, Taipei è una provincia “ribelle” da riunificare con la forza se necessario. Dopo le recenti massicce incursioni aeree cinesi nei pressi dell’isola, ieri le truppe di Pechino hanno simulato operazioni di sbarco e attacco nel Fujian, la provincia costiera che si trova di fronte a Taiwan. Lo scorso 6 ottobre, il ministro taiwanese della Difesa Chiu Kuo-cheng ha affermato che la Cina sarà in grado di lanciare un attacco su “vasta scala” contro l’isola entro il 2025.

Ieri in collegamento video con la Conferenza Forum 2000, Tsai Ing-wen è tornata a chiedere la conclusione di un accordo bilaterale sugli investimenti tra il proprio Paese e la Ue. Secondo la presidente taiwanese, Taiwan può diventare un partner indispensabile per l’Europa in settori chiave come biotecnologie, energie rinnovabili, protezione dei dati, conservazione degli oceani e soprattutto microchip.

Per non urtare la sensibilità di Pechino, la Ue non sembra intenzionata a sottoscrivere un patto commerciale di ampia portata con Taipei. Malgrado ciò, le frizioni sino-europee continuano a moltiplicarsi. Il ministero cinese degli Esteri ha condannato la visita a Taiwan di una delegazione parlamentare francese, conclusasi il 10 ottobre. La diplomazia di Pechino ha ribadito che l’isola è una parte “inalienabile” della Cina e che il capo delegazione transalpino, il senatore Alain Richard, o ignora le regole del diritto internazionale o vuole “sabotare” le relazioni franco-cinesi per scopi personali.

Richard si è recato più volte a Taiwan. In febbraio, quando è emersa la notizia della sua visita a Taipei,  l’ambasciatore cinese in Francia Lu Shaye gli ha scritto una lettera intimandogli di abbandonare il proposito.

Maldeikis, capo del gruppo di amicizia con Taiwan del Parlamento di Vilnius, guiderà una delegazione lituana che visiterà Taipei nella prima metà di dicembre. Alla domanda se la Ue deve rispondere agli atti coercitivi della Cina con misure commerciali simmetriche, Maldeikis dice che sarebbero controproducenti: “Non siamo come loro e non possiamo sacrificare persone e imprese”. Secondo il politico lituano, l’Europa deve fronteggiare Pechino cooperando con chi gioca secondo le regole, diversificando le catene di approvvigionamento e trovando mercati alternativi a quello cinese.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Disputa su Taiwan: Pechino richiama l’ambasciatore a Vilnius
10/08/2021 12:33
Sfida a Pechino: confermata la visita dei senatori francesi a Taipei
21/09/2021 12:37
‘La Ue deve stipulare un accordo sugli investimenti con Taipei’
13/07/2021 12:48
Offensiva diplomatica di Taipei offusca il tour europeo dell’inviato cinese Wang Yi
30/10/2021 11:23
Vilnius invita a disfarsi dei telefonini cinesi: spiano e censurano
22/09/2021 12:09