11/04/2005, 00.00
libano
Invia ad un amico

Libano, Aoun tornerà a maggio, Geagea forse libero

Beirut (AsiaNews/Agenzie) – Michel Aoun, leader dell'opposizione cristiana libanese, esiliato in Francia dal 1990, tornerà in Libano ai primi di maggio per partecipare alle elezioni. Samir Geagea, capo delle Forze Libanesi maronite, attualmente in carcere, potrebbe tornare libero a breve.

Si tratta di due possibili sviluppi del ritiro delle truppe di Damasco dal Libano, promesso dal presidente siriano Assad entro la fine di aprile.

"Il generale Aoun ha intenzione di ritornare in patria il 7 maggio" ha dichiarato Alain Aoun, nipote del leader cristiano. "Egli ha sempre detto che vuole tornare in Libano dopo il ritiro dell'esercito siriano per partecipare alle elezioni e alla vita politica del paese". Aoun, capo di un governo militare libanese, era stato costretto a rifugiarsi in Francia dopo la vittoria dell'offensiva delle fazioni filo-siriane nella guerra civile libanese.

Il ritiro dei soldati siriani dal Libano potrebbe far tornare libero anche Samier Geagea, capo delle Forze libanesi, la milizia maronita. Geagea, 52 anni, si trova in carcere, accusato di vari assassini avvenuti durante i 15 anni di guerra civile (1975-1990), tra i quali l'omicidio del primo ministro libanese nel 1987 e del politico cristiano Dany Chamoun nel 1990. Molti politici libanesi ritengono Geagea una vittima delle trame siriane.

Oggi vari gruppi cristiani, musulmani e drusi – uniti dall'opposizione alla Siria – ne chiedono la liberazione: "È inaccettabile che un libanese come lui sia trattato da criminale mentre altre persone nella sua stessa situazione sono salite al grado di leader politici" ha dichiarato Boutros Harb, un alto esponente maronita. Anche l'ex premier sunnita Selim al-Hoss ha dichiarato che "la riconciliazione nazionale" potrebbe risultare favorita dal rilascio di Geagea "è più importante" del rispetto delle "decisioni di un tribunale".
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Libano, via libera al governo di Najib Mikati
27/04/2005
Russia e Usa premono sulla Siria: via le truppe dal Libano
03/03/2005
Le promesse di Assad: ritiro dal Libano, un 2005 "di riforme"
31/03/2005
A Beirut governo scelto sull'onda di opposte manifestazioni
09/03/2005
Vescovi libanesi: "un regime liberticida" dietro l'assassinio di Hariri
16/02/2005


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”