14/10/2005, 00.00
Cina
Invia ad un amico

Miniere di carbone in Cina: sempre più alto il numero delle vittime

Nonostante gli sforzi e le promesse del governo, nei primi 9 mesi del 2005 sono morti 4.228 minatori.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – In Cina continua a crescere il numero dei morti nelle miniere di carbone nonostante le promesse del governo di arginare gli incidenti mortali.

Secondo i dati rilasciati oggi dall'agenzia di stampa governativa Xinhua, fra gennaio e settembre 2005 si sono verificati 2.337 incidenti minerari in cui sono morte 4.228 persone. Gli ultimi dati ufficiali riguardavano i 4.153 morti a causa di esplosioni, allagamenti ed incidenti di altro tipo nei primi 9 mesi del 2004.

"Il governo ha emanato una serie di regolamenti e misure preventive mirate a migliorare la sicurezza nelle miniere – si legge nella nota – ma la situazione è tuttora seria". Dal 10 ottobre si sono verificati 43 incidenti che hanno ucciso 10 persone.

Le miniere cinesi sono definite le più pericolose del mondo con oltre 6 mila morti lo scorso anno. Il governo dichiara di aver chiuso centinaia di miniere non sicure e di aver punito coloro che non applicano misure di sicurezza negli impianti. Stime non ufficiali affermano che il numero effettivo di morti in miniera sia molto più alto. Per il 2004, diverse Ong parlano di oltre 20 mila morti nelle sole miniere di carbone.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Lotta contro il tempo per salvare 30 minatori a Nadu, sei le vittime
22/07/2008
Giornalista picchiato a morte, indagava sulle miniere cinesi
16/01/2007
Miniere di carbone in Cina: il cimitero dei migranti
15/11/2006
Esplosione in una miniera dell'Henan: almeno 56 morti e 92 dispersi
21/10/2004
Due manager condannati per la morte di 166 minatori nello Shaanxi
30/11/2006


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”