28/02/2007, 00.00
LIBANO
Invia ad un amico

Moussa: se nella crisi politica ci sarà un vincitore, il Libano brucerà

Il segretario della Lega Araba torna a sostenere il principio che la soluzione del confronto tra governo e opposizione “non ci debbono essere né vincitori, né vinti”. Joumblatt a Washington ha chiesto agli Usa “maggior sostegno politico e militare” contro la Siria.

Beirut (AsiaNews) – Il Libano “brucerà” se nell’attuale crisi politica tra il governo di Fouad Siniora e l’opposizione guidata da Hezbollah ci sarà “un vincitore”. E’ il preoccupato monito lanciato da Amr Moussa, segretario generale della Lega Araba, nel giorno nel quale il leader druso Walid Joumblatt – che fa parte della maggioranza -  nel corso di una visita a Washington chiede “assistenza politica e militare” agli Stati Uniti e Hezbollah annuncia di essere pronto a dare una “risposta definitiva” ad eventuali attacchi di Israele.

Moussa, che ha tentato una mediazione della crisi libanese basata sul principio “né vincitori, né vinti”, nel corso di un incontro con i giornalisti a Gedda, in Arabia Saudita, ha ripetuto che “non ci deve essere un vincitore”. “La violenza fra le comunità – ha aggiunti - è la minaccia più forte” e “non ci possiamo permettere di cadere in questa barbarie”.

A Washington, intanto, Joumblatt, che ieri ha incontrato il presidente Bush ed ha in programma incontri con il vicepresidente Cheney e il segretario di Stato Condoleezza Rice, ha dichiarato che “non è un segreto” il fatto che ha chiesto “più assistenza politica e militare contro l’indiretta occupazione siriana, che continua”.

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sfeir: la comunità internazionale non lasci il Libano da solo
23/12/2005
Moussa ripartito da Beirut con in mano un pugno di mosche
26/02/2008
Tredicesimo rinvio per l’elezione del presidente libanese
21/01/2008
Sfeir, il presidente va eletto rispettando la Costituzione libanese
16/01/2008
Monito del patriarca Sfeir: “la guerra comincia con le parole”
14/01/2008


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”