06/06/2022, 08.50
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Pakistan, ministro dell’Interno: l’ex premier Imran Khan sarà arrestato

Le altre notizie del giorno: curdi siriani pronti a coordinarsi con le truppe di Bashar al-Assad contro possibile attacco turco. Usa e Corea del Sud lanciano 8 missili balistici nel Mar del Giappone. Continua la crisi dei servizi in Cina. Laos alle corde a causa dell’inflazione. Referendum costituzionale in Kazakistan. Rivolta dei giovani comunisti russi per l’invasione dell’Ucraina.

PAKISTAN

L’ex premier Imran Khan sarà arrestato non appena scadrà il termine per la sua libertà provvisoria. Lo ha dichiarato ieri il ministro dell’Interno Rana Sanaullah, secondo cui Khan deve rispondere di diversi reati: tumulti, sedizione, caos e attacchi armati alle autorità. L’ex primo ministro ha ottenuto la libertà su cauzione il 2 giugno per un periodo di tre settimane.

SIRIA-TURCHIA

I curdi delle Forze democratiche siriane (SDF), alleati degli Usa, si dicono pronti a coordinarsi con il governo di Bashar al-Assad per respingere un eventuale attacco turco a parti del Kurdistan siriano. Un comandante delle Sdf ha dichiarato ieri che le autorità di Damasco non dovrebbero inviare truppe, ma attivare solo i loro sistemi di difesa aerea.

COREA-USA

Seoul e Washington hanno sparato oggi otto missili balistici nel Mar del Giappone. L’esercitazione è una risposta al lancio di altrettanti razzi da parte della Corea del Nord, avvenuto ieri. Secondo le autorità sudcoreane, il test di Pyongyang ha riguardato missili balistici a corto raggio.

CINA

Il settore dei servizi si è contratto per il terzo mese consecutivo, segnalando un difficile recupero dell’economia nazionale anche dopo l’allentamento delle restrizioni per il riemergere della pandemia da Covid-19, soprattutto a Pechino e Shanghai. L’attività nel terziario copre il 60% dell’economia cinese e metà dell’occupazione urbana. 

LAOS

Nell’ultimo anno i prezzi nel Paese sono saliti in modo esponenziale: dal 2% di gennaio al 9,9% di aprile, secondo dati della Banca mondiale. Di fronte alla crescente inflazione, la popolazione attraversa il confine con la Thailandia per acquistare gas e cibo. La perdita di potere d’acquisto dei laotiani è dovuta soprattutto alla svalutazione della moneta nazionale, il kip.

KAZAKISTAN

Alla chiusura delle votazioni per il referendum costituzionale in Kazakistan la frequenza ai seggi si è attestata al 68,4%, con punte di oltre l’80% in Turkestan, mentre ad Almaty si è registrata la partecipazione più bassa, poco sopra il 50%. Le modifiche dovrebbero rendere più democratica la vita politica del Paese, ma le opposizioni temono siano soltanto di facciata; in alcuni seggi non hanno avuto accesso i giornalisti, e ci sono state diverse contestazioni.

RUSSIA

Il partito comunista russo Kprf sostiene attivamente la guerra in Ucraina, ma i deputati più giovani (i “komsomoltsy”) e quelli regionali la criticano apertamente, ritenendola “imperialista” e contraria ai principi del marxismo-leninismo.Molti hanno lasciato la formazione in segno di protesta, e altri sono stati espulsi per “violazione della disciplina di partito”. A Surgut in Siberia sono rimasti solo sei membri dopo che 57 persone sono uscite dal partito.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Siria: oppositori di Assad protestano contro l’invito turco alla riconciliazione
13/08/2022 09:00
Corea del Sud: perdono presidenziale per l’erede della Samsung
12/08/2022 08:54
Covid-19, sorella di Kim Jong-Un: Seoul ci ha infettati con lancio di volantini
11/08/2022 09:05
L’Iran ricorre alle criptovalute per aggirare le sanzioni Usa
10/08/2022 08:57
Myanmar: truppe della giunta golpista inceneriscono 10 villaggi nella regione di Sagaing
09/08/2022 09:01


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”