06/05/2007, 00.00
VATICANO
Invia ad un amico

Papa: il mese di Maria faccia riscoprire il compito fondamentale dell’annuncio del Vangelo

Alla vigilia della sua partenza per il Brasile, Benedetto XVI chiede di pregare per la riuscita de suo viaggio ed in particolare per la quinta assemblea dei vescovi dell’america latina, che egli aprirà. Nel continente che raccoglie quasi metà dei cattolici del mondo “i cristiani si sentano discepoli e missionari di Cristo”.
Città del Vatican (AsiaNews) – Maggio, mese mariano, sia occasione per riscoprire, con la Chiesa delle origini il compito fondamentale del cristiano: annunciare e testimoniare con coraggio il Vangelo. E’ la raccomandazione che Benedetto XVI ha rivolto ai cattolici alla vigilia del viaggio che, dal 9 al 14 di questo mese compirà in America latina, ed esattamente in Brasile, soprattutto per presiedere l’apertura della quinta assemblea generale dell’episcopato di quel continente, che riunisce quasi la metà dei cattolici del mondo.
 
Preghiere per la buona riuscita del viaggio sno state rivolte dal Papa nelle diverse lingue con le quali, dopo la recita del Regina Caeli, ha salutato le 40mila persone presenti in piazza San Pietro in una bella mattinata primaverile. Tra loro anche i partecipanti alla “Maratona di Primavera”, “momento culminante della Festa della Scuola organizzata in collaborazione col Vicariato di Roma, come occasione di incontro tra le comunità scolastiche cattoliche di Roma e del Lazio”. Ai ragazzi che hanno riempito palloncini gialli e di grida festose la piazza, Benedetto XVI ha augurato “buona ‘Maratona’ e soprattutto buona fine di anno scolastico!”.
 
A tutti i presenti, prima della recita della preghiera mariana aveva parlato di maggio come “mese mariano per eccellenza”. “Dopo il Concilio Vaticano II, che ha sottolineato il ruolo di Maria Santissima nella Chiesa e nella storia della salvezza, il culto mariano ha conosciuto un profondo rinnovamento. E il mese di maggio, coincidendo almeno in parte con il tempo pasquale, è assai propizio per illustrare la figura di Maria quale Madre che accompagna la Comunità dei discepoli raccolti in unanime preghiera, in attesa dello Spirito Santo (cfr At 1,12-14). Questo mese, pertanto, può essere occasione per ritornare alla fede della Chiesa delle origini e, in unione con Maria, comprendere che anche oggi la nostra missione è annunciare e testimoniare con coraggio e con gioia Cristo crocifisso e risorto, speranza
dell’umanità”.
 
A Maria Madre della Chiesa il Papa ha poi affidato il viaggio in Brasile ed in particolare l’assemblea dell’episcopato latino-americano. “E’ – ha spiegato - la mia prima visita pastorale in America Latina e mi preparo spiritualmente ad incontrare il subcontinente latinoamericano, dove vive quasi la metà dei cattolici del mondo intero, molti dei quali sono giovani. Per questo è stato soprannominato il ‘Continente della speranza’: una speranza che riguarda non solo la Chiesa, ma tutta l’America e il mondo intero”. Ai presenti, nelle diverse lingue, Benedetto XVI ha infine chiesto di pregare “Maria Santissima per questo pellegrinaggio apostolico e, in particolare, per la quinta Conferenza generale dell’Episcopato latinoamericano e dei Caraibi, affinché tutti i cristiani di quelle regioni si sentano discepoli e missionari di Cristo, Via Verità e Vita. Tante e molteplici – ha concluso - sono le sfide del momento presente: ecco perché è importante che i cristiani siano formati per essere ‘fermento’ di bene e ‘luce’ di santità nel nostro mondo”.
 
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cile, Brasile, Perù: crescono i dubbi sull’efficacia dei vaccini cinesi anti-Covid
18/06/2021 12:59
Brasilia: il 5G di Huawei è una minaccia alla sicurezza nazionale
17/12/2020 11:19
Pandemia: l’86% dei vaccini usati in America Latina è asiatico
09/03/2021 13:56
Gli investimenti cinesi sono un rischio per l’America Latina
21/10/2020 12:00
Cina, un 2014 da record per i prestiti all'America Latina
27/02/2015


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”