24/12/2019, 10.14
SRI LANKA
Invia ad un amico

Per Natale, il Connect Club regala un’area giochi ai bambini poveri di Nuwera-Eliya

di Melani Manel Perera

Destinataria della donazione è la scuola materna San Paolo eremita, gestita da suore francescane. Il Club è formato da ex alunni del Collegio St Benedict’s di Colombo. Il segretario dell’associazione: “La determinazione a servire i più piccoli è un riflesso dell’attenzione che Gesù Cristo ha dedicato ai bambini”.

Colombo (AsiaNews) – In occasione del Natale, i bambini della scuola materna San Paolo eremita di Nuwera-Eliya – distretto della Provincia centrale – hanno ricevuto un regalo speciale: un’area giochi tutta nuova. A far loro questo dono sono stati i membri di “Connect Club”, un gruppo formato da ex alunni del Collegio St Benedict’s di Colombo – dei fratelli di La Salle. “Natale significa condividere e aiutare soprattutto quanti si trovano nel bisogno”, dichiarano ad AsiaNews.

Jesu Niranjan Joseph, presidente del Connect Club, spiega: “Questo è un regalo di Natale per loro. La costruzione di un parco giochi sicuramente contribuirà allo sviluppo fisico dei bambini ed espanderà le loro attività ricreative; migliorerà i loro talenti, la creatività e lo spirito di squadra”. Frank Allan, segretario dell’associazione, afferma: “La determinazione a servire i più piccoli è un riflesso dell’importanza e dell’attenzione che Gesù Cristo ha dedicato ai bambini durante la sua vita. Il nostro è stato uno sforzo collettivo finalizzato a vedere un sorriso sul volto dei più piccoli”. “Siamo stati in grado di raccogliere la somma di 120mila rupie (circa 595 euro) per costruire il parco giochi e ristrutturare il bagno. Inoltre, abbiamo predisposto una nuova pompa dell'acqua per un facile accesso all'acqua”, aggiunge il tesoriere, Frederick Anthony.

Situata nella periferia del distretto, la San Paolo eremita è una scuola che accoglie 25 bambini poveri. La struttura è gestita dalle suore Francescane Missionarie di Maria (Fmm) dello Sri Lanka. Suor Thushari Fernando, superiora del convento di Nuwera-Eliya, afferma: “Quest’area giochi è un vero regalo di Natale per i nostri bambini. “Rispetto alle altre, la nostra scuola materna può contare solo su strutture di base. Desideravamo migliorarle, al fine di accogliere i bambini più sfavoriti e quelli che per vari motivi non hanno accesso all'istruzione. Siamo convinte che l'iniziativa del Connect Club contribuirà al miglioramento degli standard dell'asilo. All’associazione vanno i nostri più sinceri ringraziamenti”.

L’inaugurazione dell’area giochi ha avuto luogo lo scorso 6 dicembre, alla presenza di religiose, personale scolastico, genitori e rappresentanti del Connect Club. Suor Dishani Tharaka Sirisena, direttrice della scuola, racconta: “Qui non facciamo discriminazioni quando le famiglie chiedono l'ammissione. Al momento, nell’asilo accogliamo bambini cristiani e indù. Poiché la maggior parte dei genitori è costituita da lavoratori impiegati nelle piantagioni di tè, non li obblighiamo a pagare le rette mensili. Nel complesso della chiesa, avevamo bisogno di un’area giochi in cui i bambini potessero giocare e partecipare alle normali attività di ricreazione. Il supporto fornitoci dal Connect Club è immenso e aiuterà molti bambini; in particolare, incoraggerà i genitori indigenti ad iscrivere i loro figli all'asilo”.

Vaishalini e Duran sono amici e frequentano la stessa classe. “Noi ed i nostri compagni siamo molto felici del dondolo e dell’altalena. Ora possiamo giocare quanto vogliamo”. Anche Haris e Yuwan sono euforici: “Prima dovevamo andare a piedi in chiesa per usare il bagno. Durante i giorni di pioggia, fuori diventava molto fangoso, ma ora possiamo usare il nostro nuovo bagno colorato". “Vogliamo portare i nostri fratelli a giocare con noi sull’altalena. Diremo a tutti i nostri amici di venire a scuola”, aggiungono Bavilashini e Hakshayan.

Il Connect Club è stato fondato nel 2017 con il motto “Dove le vite si incontrano”. Nel febbraio 2018, l’associazione ha organizzato una visita alla Casa per anziani di Maradana, Colombo 10, tenuta dalle Piccole Sorelle dei poveri. Nell’agosto scorso, Il Club ha elargito una donazione alla scuola Uturaawela Dharmarajah Kanista Maha Vidyalaya. Situata a Welipennagahamulla, nella regione nord-occidentale di Wayamba, la scuola media buddista ha solo due cattolici fra i 100 studenti.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Affitti stracciati per i club sportivi: ‘Il governo aiuta i ricchi’
22/02/2018 08:40
In Quaresima, i cattolici di Ho Chi Minh City donano il sangue
07/03/2019 10:53
Mannar, l'Istituto della Sacra Famiglia conclude il giubileo
23/09/2020 15:01
Lahore, i sopravvissuti all’attentato: Un lampo e tutto ha preso fuoco
31/03/2016 08:20
L'amministrazione israeliana confisca un parco giochi donato dall'Italia a una scuola dei beduini
28/02/2014


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”