05/10/2022, 08.46
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Un guasto alla rete ha spento il Bangladesh: senza luce l’80% del Paese

Le notizie di oggi: panico fra i sud-coreani per il fallito lancio di un missile di Seoul schiantato al suolo. Le più importanti banche fornitrici di oro tagliano le spedizioni verso l’India. Dal golpe militare 145 birmani, in maggioranza membri della Nld, deceduti in prigione; dall’inizio della guerra gli oligarchi russi hanno perso più di 94 miliardi di euro. 

BANGLADESH
Vaste porzioni del Bangladesh sono rimaste senza elettricità in seguito a un guasto alla rete. Le autorità sono impegnate a ripristinare - seppure in maniera graduale - il servizio ai suoi 168 milioni di abitanti. Il black-out è avvenuto alle 2 del pomeriggio di ieri e ha coinvolto circa il 75-80% del territorio; la magistratura ha aperto un’inchiesta per accertare le cause del collasso. 

COREA 
Seoul si scusa con i propri cittadini per il fallito lancio di un missile, durante una esercitazione notturna congiunta con gli Stati Uniti in risposta al vettore balistico nord-coreano di ieri che ha sorvolato il Giappone, alimentando la tensione nell’area. Il razzo sud-coreano si è schiantato in una zona disabitata, senza causare danni ma creando allarme fra i cittadini di Gangneung.

OMAN - GIORDANIA
L’Oman e la Giordania rafforzano la cooperazione bilaterale firmando sette memorandum di intesa (MoU) e due programmi esecutivi. L’accordo siglato a livello di ministri degli Esteri comprende fra gli altri il settore industriale, le miniere, la storiografia, il settore assicurativo e quello turistico. I leader dei due Paesi hanno inoltre rilanciato la “centralità della causa palestinese”. 

MYANMAR
Dal golpe militare del febbraio 2021 sono almeno 145 i cittadini del Myanmar, in maggioranza vicini al movimento democratico Nld della Nobel per la pace Aung San Suu Kyi, ad aver perso la vita nelle carceri del Paese durante il fermo o gli interrogatori. Secondo gruppi attivisti in molti casi la loro morte può essere equiparata un vero e proprio “crimine di guerra”. 

INDIA - CINA - TURCHIA
Le principali banche fornitrici di oro - ICBC Standard Bank, JPMorgan e Standard Chartered - hanno tagliato le spedizioni verso l’India alla vigilia di celebri festival in cui è tradizionale l’uso del metallo prezioso, con un meno 30% nell’import su base annua a settembre. I Paesi di riferimento sono Cina e Turchia. Per Delhi, secondo acquirente mondiale, vi è il rischio di carenza di scorte.

RUSSIA
Secondo il rating di Bloomberg Billionaires Index, gli oligarchi russi hanno perso dall’inizio dell’anno oltre 94 miliardi di euro, di cui un terzo solo nell’ultimo mese. Il capofila è il direttore della “Severstal” Aleksej Mordašov, che dall’inizio del 2022 ha visto andare in fumo quasi 10 miliardi di euro e ora il suo patrimonio è sceso a meno di 20 miliardi.

COREA DEL NORD - UCRAINA
L’unico leader che ha finora riconosciuto l’annessione delle quattro repubbliche ucraine tramite referendum è il presidente della Corea del Nord Kim Jong-un, secondo cui i referendum si sono svolti secondo le regole stabilite da statuto Onu. L’esito della consultazione, ha aggiunto, esprime “la volontà della popolazione dei territori interessati”, e Mosca “non poteva non accoglierli”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La Russia cerca giovani per scavare trincee in Ucraina
25/11/2022 08:56
Malaysia: il re ha incaricato Anwar Ibrahim di formare un governo
24/11/2022 08:54
Esplosione a Gerusalemme: un morto e diversi feriti
23/11/2022 08:34
Hong Kong: gli ex dipendenti dell'Apple Daily si dichiarano colpevoli
22/11/2022 08:36
Mar Cinese Meridionale: nave di Pechino recupera con la forza i detriti di un razzo
21/11/2022 08:49


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”