23/05/2022, 10.04
THAILANDIA
Invia ad un amico

Voto a Bangkok: Chadchart Sittipunt è il nuovo governatore

di Steve Suwannarat

Il candidato indipendente e liberale ha vinto le elezioni con oltre il 50% delle preferenze. Rivolgendosi agli elettori ha fatto appello all'unità. Quella di ieri è stata la prima chiamata alle urne dopo il golpe militare del 2014. 

Bangkok (AsiaNews) – Il candidato indipendente e liberale Chadchart Sittipunt ieri ha vinto le elezioni a governatore della capitale. In base ai risultati ufficiosi il 55enne ha ottenuto la carica con una vittoria schiacciante: 1.386.215 voti su 2.673.696, pari al 51,8% degli aventi diritto, ha fatto sapere l’Amministrazione metropolitana.

Al secondo posto Suchatvee Suwansawat, candidato del Partito democratico con sole 254.647 preferenze, e Wiroj Lakkhanaadisorn, del partito Move Forward, con 253.851 voti. Entrambi hanno riconosciuto la sconfitta e si sono congratulati con il vincitore.

Quelle di questo fine settimana sono state le prime elezioni dopo il colpo di Stato militare del 2014. Pur sotto il controllo persistente dei generali, hanno segnato una ripresa del gioco democratico e dato un segnale di unità al Paese.

Significativo che uno dei 29 avversari, l’ex graduato di polizia Aswin Kwanmuang, installato alla carica di governatore - mantenuta fino allo scorso marzo dall’ex generale Prayut Chan-ocha, già a capo della giunta militare post-golpe e oggi premier - sia stato pesantemente sconfitto. Doppiamente significativo che questo sia successo nello stesso giorno in cui otto anni fa le forze armate si imponevano ancora una volta sul Paese.

Sono stati 4,4 milioni i cittadini chiamati alle urne, su una popolazione stimata di tre volte superiore; l’affluenza si è attestata intorno al 60%.

Dopo una campagna che l’ex esponente del Pheu Thai, partito a capo dell’opposizione parlamentare e che fa riferimento all’ex premier Thaksin Shinawatra in esilio dal 2008, ha condotto sulla linea dell’unità dopo i molti anni di fratture sociali e gestione approssimativa, Chadchart Sittipunt ha confermato di “essere pronto ad essere il governatore di tutti”.

“Dobbiamo superare le divisioni. Per il futuro penso che dobbiamo essere uniti e camminare insieme”, ha ribadito ai sostenitori che lo hanno acclamato alla notizia del risultato positivo. Sittipunt è docente universitario, ingegnere ed è stato ministro dei Trasporti nel governo costretto allo scioglimento dopo il golpe. Dopo aver lasciato il partito Pheu Thai, ha lavorato per due anni a quella che è stata la prima campagna elettorale dal 2012.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Bangkok: le voci dei profughi birmani che hanno varcato il confine
17/02/2022 09:26
Bangkok, quattro anni di giunta militare: bloccata manifestazione pro-democrazia
22/05/2018 10:35
Yangon, prima vittima del golpe. Sanzioni per i generali
20/02/2021 08:00
Yangon, 27 gruppi etnici uniti in marcia contro il colpo di Stato
18/02/2021 11:47
Yangon, strade bloccate dai dimostranti. Crescono le accuse contro Aung San Suu Kyi
17/02/2021 11:33


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”