Il parlamento coreano vota l’impeachment della presidente Park Geun-hye

Contro di lei hanno votato anche membri del suo partito. Si attende ora la decisione della Corte costituzionale. Se viene estromessa, la Park sarebbe il primo presidente sudcoreano a subire tale sorte.


Seoul (AsiaNews) – Il parlamento sudcoreano ha votato l’impeachment per la presidente Park Geun-hye accusata di diversi scandali e leggerezze sulla sicurezza.

La mozione di impeachment è passata con 234 voti contro 56. Ciò significa che l’hanno votata anche decine di membri del partito Saenuri, lo stesso della Park.

L’autorità del presidente passa ora al premier Hwang Kyo-ahn. Il voto significa che i poteri della Park sono sospesi, ma la decisione finale per le sue dimissioni deve essere presa dalla Corte costituzionale, composta da nove giudici, che potrà emettere il suo giudizio entro sei mesi.

Fonti coreane di AsiaNews sono soddisfatte della decisione: “È una personalità corrotta ed è stata troppo superficiale nel suo rapporto con la sua amica Choi Soon-sil, che determinava la nostra politica interna ed estera, anche verso la Nord Corea, senza fare parte dell’esecutivo”.

La crisi della Park è scoppiata dopo le rivelazioni riguardanti il suo rapporto con Choi Soon-sil, accusata anch’essa di corruzione: avrebbe sfruttato il rapporto con la presidente per ricevere finanziamenti alle sue fondazioni e favori da imprese e politici.

Per settimane, milioni di coreani hanno dimostrato in diverse città per chiedere l’estromissione della Park dalla presidenza. Se venisse estromessa, la Park sarebbe il primo presidente sudcoreano a subire tale sorte.

Park-Choi.jpg