04/07/2015, 00.00
IRAN
Invia ad un amico

L’accordo sul nucleare iraniano “non è mai stato più vicino”

Il ministro degli Esteri di Teheran, Javad Zafari, ha pubblicato un video online per annunciare che i termini del patto con la comunità internazionale “apriranno nuove strade per affrontare sfide comuni, come l’estremismo in Medio Oriente”.

Teheran (AsiaNews/Agenzie) – L’accordo sul nucleare iraniano “non è mai stato più vicino. Questo permetterà l’apertura di nuove strade per risolvere i problemi comuni alla comunità internazionale, come l’estremismo in Medio Oriente”. Lo ha detto il ministro degli Esteri di Teheran, Javad Zarif, in un video pubblicato online.

Zarif ha chiesto anche di “porre fine a coercizioni e pressioni” sui negoziati, in corso oramai da anni. Le parti al tavolo sono l’Iran e il gruppo cosiddetto “5+1” (Usa, Russia, Cina, Gran Bretagna e Francia più la Germania). La firma finale dovrebbe essere posta entro il prossimo 7 luglio.

Un primo accordo è stato raggiunto lo scorso aprile. Non sono ancora noti i termini dell’accordo di massima. Si sa che la capacità dell’Iran di arricchimento dell’uranio verrà ridotta di due terzi (le centrifughe passeranno da 19mila a circa 6mila); che un reattore nucleare sarà ristrutturato perché non produca plutonio arricchito; saranno promosse molte più ispezioni da parte dell’agenzia Onu per il nucleare.

Le sanzioni occidentali – secondo la versione europea - saranno tolte in funzione del rispetto degli impegni da parte di Teheran. Non è chiaro se ciò significa che l’Unione europea toglierà da subito alcune sanzioni. Ciò che è sicuro è che ogni accordo finale sarà verificato e varato dal Consiglio di sicurezza dell’Onu.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Teheran, il Parlamento approva l'accordo sul nucleare
13/10/2015
Avvistata in un porto somalo la petroliera saudita dirottata
18/11/2008
Pechino ammette Teheran fra i fondatori della “Super Banca” asiatica
08/04/2015
Biden: Rimarranno i dazi contro Pechino. E anche ‘America First’
03/12/2020 09:02
Pechino dialoga con Washington, ma corteggia gli europei in chiave anti-Usa
25/08/2020 11:46