Rubrica Mondo russo

Mondo russo
di Stefano Caprio

La missione dei due fratelli di Tessalonica è davvero una profezia non solo dello sviluppo dei popoli dell’Europa orientale, ma perfino dei loro conflitti. Ben prima del Battesimo di Kiev del 988, delle guerre infinite tra russi e polacchi, fino al conflitto attuale, l’Europa era rimasta incompiuta. E la loro lingua rimasta “scritta sull’acqua” e sul sangue, in attesa di un nuovo miracolo della pace.

| 28/05/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Tra le tante accuse legate alla guerra russa in Ucraina ci sono quelle contro “gli anglosassoni”, pronunciate a più riprese dal Cremlino. Al di là delle contrapposizioni culturali questo termine rivela una strategia per dividere il campo dei nemici. Mosca vorrrebbe uscire dal conflitto con un mondo in cui siano ben distinti la Russia, gli anglosaksy e l’Europa. 

| 21/05/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Al di là delle effettive riconquiste militari, e delle distruzioni nei centri abitati, fino a che punto la popolazione delle cosiddette “repubbliche indipendenti” desidera riunirsi alla Russia?

| 14/05/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Ruscismo è il nuovo ideale di conquista del mondo post-globale, in cui al posto dell’omologazione di tutti i popoli, ognuno cerca di vincere una guerra totale. Impone nuovamente l’attualità delle armi che sembrava superata da quasi un secolo. Come alla fine della Belle Époque ottocentesca, quando l’invenzione dell’illuminazione elettrica, della radio e dell’automobile sembrava aver definitivamente tratto l’umanità fuori dalle caverne.

| 07/05/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Furono i membri dell’intelligentsija ottocentesca a dargli origine con l'invito ad “andare al popolo” dopo l’abolizione della servitù della gleba. Ma oggi la dittatura dell’ "uomo semplice" sta distruggendo la Russia più ancora della martoriata Ucraina, molto più di quanto abbia fatto in settant’anni l’ateismo militante sovietico.

| 30/04/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

In Russia e in Ucraina strumentalizzati anche i riti e le tradizioni della Settimana Santa. Il papa e il patriarca di Mosca hanno dovuto annullare l’incontro previsto a Gerusalemme a metà giugno, in “attesa di tempi migliori”. La speranza controcorrente del metropolita Onufryj: "Anche oggi il mondo vive grazie ai giusti che hanno fatto spazio al Signore risorto nel proprio cuore, rendendoli forti e capaci di amare il mondo intero”.

| 23/04/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Nella spiritualità russa una categoria di santi sono gli strastoterptsy, “coloro che soffrirono la passione”, spesso perseguitati per motivi politici, che hanno saputo vivere la prova dando testimonianza di una fede profonda. Come i sacerdoti ortodossi che oggi sono disposti a pagare un prezzo per invocare la fine dell’aggressione dell'Ucraina: "Non sono morto e non sono volato su Marte, non abbandono il sacerdozio, ma non posso pregare per la guerra”.

| 16/04/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

In una novella di Dostoevskij del 1864 un funzionario imperiale di bassa statura siede nel seminterrato della sua casa, offeso con il mondo intero e desideroso di vendetta. In "Guerra e Pace" di Tolstoij - di fronte alla litania bellica del prete Nataša - "pregava Dio affinché perdonasse tutti e lei con loro". Due volti per dire come la cultura russa, oggi vittima del dilagare di propaganda e ideologia, sarebbe preziosa per comprendere davvero quanto sta accadendo in questa guerra.

| 09/04/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Nel misto di diffidenza e ostilità che ha lasciato a lungo congelate le relazioni tra cattolici e ortodossi in Russia, l’accusa di proselitismo è stata progressivamente “neutralizzata”. Rimaneva però un’altra accusa, ben più incisiva e storicamente fondata nelle sue varie interpretazioni: quella dell’uniatismo in Ucraina. La storia di una Chiesa fin dal 1596 restia ad esaltare la "terza Roma" moscovita.

| 02/04/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Le riletture storiche e gli appelli alla coscienza popolare non possono più giustificare un sistema contro un altro, un Paese contro un altro, un’ideologia contro l’altra. Qulunque sarà l'esito della guerra sarà un mondo diverso per tutti e non solo per la Russia e per l'Ucraina.

| 19/03/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

La grottesca e tragica Russia descritta nel 2006 da Vladimir Sorokin nel romanzo "Il giorno del gendarme" presenta l’anima tormentata di un Paese che è sempre il primo nemico di sé stesso, e per questo ha bisogno di sentirsi in guerra con tutti gli altri. Sembra quasi che i capi politici e religiosi della Russia attuale sentano il dovere di confermare nei fatti gli incubi della letteratura.

| 12/03/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Dai "vecchio-credenti" ai samizdat il dissenso è sempre stato una caratteristica della società russa. E pur con tutta la forza della censura e della repressione messa in campo da Putin negli ultimi anni sta nuovamente emergendo “da sotto i massi”, secondo la famosa espressione di Solženitsyn.

| 04/03/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Quello che rimarrà del regime putiniano dopo questa guerra non ha più grande importanza: ha raggiunto il suo scopo, che non era la conquista di Kiev, ma la disintegrazione dell’odiato ordine mondiale chiamato “globalizzazione”. Ma l’Ucraina segna un punto di non ritorno anche per l’Ortodossia che adesso sarà messa alla prova dall’imposizione militare del dogma putiniano.

| 26/02/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Il conflitto tra Mosca e Kiev ricomincia ogni secolo da capo in una "guerra di famiglia", come la descrisse nella straordinaria novella "Taras Bulba" il giovane Nikolaj Gogol, proveniente dalla campagna ucraina e preso sotto l’ala protettrice dei grandi poeti imperiali a San Pietroburgo. Il sogno dei cristiani e di tutti gli uomini di buona volontà è che sia l'abbraccio pacificatore tra papa Francesco e il patriarca Kirill oggi a scongiurarla.

| 19/02/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

L’emorragia di sacerdoti “alessandrini” verso il patriarcato russo sembra inarrestabile: la vera “guerra canonica” interna all’Ortodossia si gioca oggi in Africa dove gli interessi di Mosca sono spirituali tanto quanto materiali, pastorali e politici, liturgici e militari al tempo stesso.

| 12/02/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Nonostante le professioni di amicizia eterna tra russi e cinesi, che Putin ha rinnovato in occasione dell’apertura dei Giochi Olimpici di Pechino, Mosca guarda all’Asia per divincolarsi dall’Europa e dall’America, e ha bisogno di New Delhi per non essere soffocata dalla Cina. E non è neanche un fenomeno tanto nuovo.

| 05/02/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Nello scontro sull'Ucraina vince ancora il grande impero asiatico che nessuno ha mai potuto eguagliare, né gli inglesi del Commonwealth, né gli americani della “democrazia d’esportazione” dell’ultimo secolo. La rottura con l'Occidente lascerà la Russia completamente sola di fronte alla Cina. E i due imperi d’Asia saranno costretti a scoprire le loro carte.

| 29/01/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

La Russia ospita al suo interno oltre 200 nazionalità, ma esprime una cultura dominata da un popolo solo, quello russo, che in Asia si propone come europeo e in Europa ribadisce il grido d’assalto dei popoli asiatici. Le stesse pretese russe di “garanzie della sicurezza” nelle trattative con l’Occidente per evitare il precipitare del conflitto ucraino, contengono in sé tutte le suggestioni di una nazione che si percepisce come "intercontinentale".

| 22/01/2022
| MONDO RUSSO
di Stefano Caprio

Le tensioni di tutta l'area ex-sovietica rimandano a un concetto che è più di una semplificazione linguistico-geografica. Il respiro universalista affonda le sue radici nella Rus' di Kiev e oggi incarna l'ambizione di Mosca a "vedere lontano". Ma deve fare sempre di più i conti con le reazioni dei "popoli fratelli".

| 15/01/2022
| MONDO RUSSO
In evidenza
 
di Chiara Zappa
Per il responsabile della Missio sui iuris afghana, "il mondo sta dimenticando il Paese, che è in condizioni disperate". Mentre i gesuiti puntano a riavviare le loro attività, l'unica chiesa - che si trova nella capitale - non è ...
| 27/05/2022
| AFGHANISTAN
 
di Steve Suwannarat
Tra i premiati dell'edizione di quest'anno del Goldman Environmental Prize l'insegnante in pensione Niwat Roykaew che in Thailandia ha vinto la battaglia contro un progetto cinese. Avrebbero distrutto con l’esplosivo ...
| 26/05/2022
| THAILANDIA
 
Secondo l’Hong Kong Democracy Council, più di tre quarti ha meno di 30 anni, oltre il 15% è minore d’età. Almeno 179 oppositori sono in custodia cautelare; in 1.159 sono sotto processo. Ieri condanna per il noto giurista ...
| 25/05/2022
| HONG KONG-CINA
 
di Giorgio Licini *
La svolta di Canberra con la sconfitta del conservatore Scott Morrison e il ritorno al governo dei laburisti è guardata con attenzione anche fuori dal Paese. Alla neo-ministra degli Esteri Penny Wong - lei stessa di etnia cinese Han originaria ...
| 24/05/2022
| OCEANIA
 
di Nirmala Carvalho
La gioia della Chiesa indiana per l’ex dignitario del Settecento che papa Francesco canonizzerà il 15 maggio. Ucciso perché predicava la fraternità del Vangelo oltre le barriere delle caste. Il siro-malankarese Baselios Cleemis: ...
| 14/05/2022
| INDIA
 
Lo “shock” del patriarcato latino di Gerusalemme, che chiede una “inchieste urgente e approfondita”. Il primate Pizzaballa invia un messaggio e preghiere alla famiglia. Israeliani e palestinesi si rimpallano le responsabilità. ...
| 12/05/2022
| ISRAELE - PALESTINA
 
Il fermo avvenuto nell’ambito di una indagine sul Fondo 612, che aiutava i cittadini coinvolti nelle proteste del 2019. Rilasciato su cauzione alle 23 locali. Fermati altri amministratori fiduciari dell’organizzazione benefica. L’accusa ...
| 11/05/2022
| HONG KONG-CINA
 
Cayetano, Binay, Villar: sono solo alcuni dei cognomi di clan facoltosi che controllano il governo. Dopo le elezioni di ieri un quarto del Senato è composto da tre sole famiglie. Leni Robredo promette un'opposizione tenace. Il premio ...
| 10/05/2022
| FILIPPINE
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”