27/12/2019, 21.01
ISLAM-NIGERIA
Invia ad un amico

Lo Stato islamico ‘decapita’ 11 ostaggi cristiani

L’esecuzione è rivendicata dallo Stato islamico della provincia dell’Africa occidentale, un ramo jihadista staccatosi da Boko Haram nel 2016. L’esecuzione sarebbe avvenuta il giorno di Natale, come “messaggio ai cristiani del mondo intero”. In 10 anni, a causa del terrorismo islamista, nell’Africa occidentale sono state uccise 36mila persone.

Lagos (AsiaNews/Agenzie) – Lo Stato islamico della provincia dell’Africa occidentale ha diffuso un video che rivendica l’uccisione di 11 cristiani in Nigeria. Il gruppo terrorista afferma che l’esecuzione è una “vendetta” per la morte del loro leader Abu Bakr al-Baghdadi, ucciso in un raid Usa in Siria. Lo scorso ottobre.

Il video, rilasciato il 26 dicembre dall’agenzia dell’SI Amaq, dice che i prigionieri uccisi erano stati catturati nelle scorse settimane”, ma non dà indicazioni sulla loro identità.

Lo Stato islamico della provincia dell’Africa occidentale è una branca separatasi dal gruppo jihadista Boko Haram nel 2016. L’esecuzione sembra essere avvenuta proprio il giorno di Natale ed è stata compiuta, come si dice nel video, “come un messaggio ai cristiani del mondo intero”.

In questi ultimi giorni, i jihadisti hanno compiuto diverse azioni violente nel nord est della Nigeria. La vigilia di Natale, in un villaggio cristiano vicino a Chibok, sono state uccise sette persone e un giovane adolescente è stato rapito.

Il 23 dicembre, sempre nella regione nord-est del Borno, sono state uccisi due civili e 13 sono rimasti feriti in un attacco contro un posto di blocco militare. Il giorno prima, sei soldati nigeriani sono stati uccisi in un attacco a un convoglio militare.

Il 24 dicembre, l’Onu ha condannato “la pratica crescente dei gruppi armati di mettere dei posti di blocco che mirano a colpire i civili” nel nord-est del Paese. Secondo dati delle Nazioni Unite, da 10 anni, da quando è scoppiata la rivolta jihadista in Nigeria, vi sono stati più di 36mila morti e due milioni di sfollati nella sola Nigeria. Ma la lotta di Boko Haram e di altri gruppi jihadisti si è diffusa nel Niger, in Ciad, Camerun e Togo.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Card. Onayekan: Religioni e violenza terrorista in Nigeria
20/06/2013
Arcivescovo di Jos: Non dimenticate che anche noi soffriamo, Boko Haram va fermata
12/01/2015
Vescovo di Jos: In Nigeria, Boko Haram vuole scatenare una guerra fra cristiani e musulmani
11/06/2012
Boko Haram: liceali rapite, vendute come schiave e mogli "in nome di Allah"
06/05/2014
Decine di morti e chiese bruciate in un nuovo attacco di Boko Haram
30/06/2014