17 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 27/12/2017, 09.12

    EGITTO

    Natale, forze di sicurezza per proteggere i copti. Distrutta una chiesa vicino al Cairo

    Loula Lahham

    L'edificio attaccato da 5mila islamici, furiosi perché era in fase di progettazione un campanile. Più di 250mila poliziotti e soldati dispiegati per proteggere le chiese. Quasi ultimati i lavori per la cattedrale copto-ortodossa nella nuova capitale amministrativa, a 40 km dal Cairo. 

    Il Cairo (AsiaNews) – Le festività di fine anno – il Capodanno, il Natale copto il 7 gennaio e l’Epifania – sono attesi con un livello d’allerta senza precedenti. Più di 250mila poliziotti e soldati hanno rinunciato alle proprie vacanze per assicurare la sicurezza massima alle chiese, ai cristiani e ai turisti in questo periodo di fine e inizio anno.

    Nonostante un simile dispiego, la chiesa di al Amir Tadros (dal nome del martire cristiano decapitato sotto l’impero romano), nel piccolo villaggio di Kafr al Wasline, al sud del Cairo, è stata attaccata e profanata il 22 dicembre. Dopo la preghiera del venerdì, circa 5mila persone sono uscite dalla moschea del villaggio per accerchiare l’unica chiesa del villaggio. In centinaia l’hanno invasa, rompendo tutto ciò che trovavano sul loro cammino: banchi, sedie, ventilatori, microfono e altoparlanti, abiti liturgici, croci e icone, tende, libri sacri. L’edificio era composto da tre piani e non sembrava una chiesa nel vero senso della parola. Era utilizzato come luogo di preghiera dai copti del villaggio da più di 15 anni, perché i cristiani della regione non ne posseggono una chiesa e nessun permesso è stato ancora rilasciato dalle autorità per costruirne una.

    Alcuni fondamentalisti avevano fatto circolare l’informazione che era in progettazione la costruzione di un campanile. Questo ha scatenato l’ira dei musulmani, che si sono radunati davanti all’edificio per opporsi alla decisione con la forza. L’appello all’aggressione era stato pubblicato in precedenza su Facebook, annunciando la data e l’ora dell’attacco, e gli agenti di sicurezza erano stati informati. Ma il giorno fatidico lo scenario si è realizzato come previsto, senza alcun intervento delle forze di sicurezza che, secondo alcuni testimoni, erano sparite: attacca alla chiesa e al benefattore che aveva offerto il terreno della casa al Patriarcato copto ortodosso. Lui e tre membri della sua famiglia sono stati feriti e portati all’ospedale. Accuse penali registrate con un cellulare sono state mosse contro nove sospetti detenuti temporaneamente. In attesa della fine delle indagini, le forze di sicurezza hanno interrotto tutte le attività religiose con il pretesto di tutelare la sicurezza sociale degli abitanti del villaggio. Per questo, i copti non sanno se saranno  in grado di celebrare la messa di Natale.

    I copti, nome dei cristiani d’Egitto, sono circa il 10-12% del popolo egiziano e costituiscono la comunità di cristiani più grande del Paese, e anche la più antica del Medio oriente. Essi celebrano la Natività in due date: i cattolici festeggiano il 25 dicembre secondo il calendario gregoriano,  mentre gli ortodossi celebrano il 7 gennaio, secondo il più antico calendario giuliano.

    Un primo Natale nella nuova cattedrale copto-ortodossa

    Il presidente della repubblica lo aveva annunciato lo scorso gennaio quando aveva rivolto gli auguri ai Copti durante la messa della Natività presieduta da papa Tawadros II: “Il prossimo Natale sarà celebrato nella cattedrale che sarà costruita nella nuova capitale amministrativa (est del Cairo)”. Da allora, i lavori di costruzione sono in corso e sono quasi conclusi. In un recinto di 60mila m2, il più grande del Medio Oriente, una prima cappella è destinata a includere mille fedeli, e insieme alle altre, il totale dei fedeli può raggiungere 8.200. Vi sono annessi un garage nel seminterrato, sale per attività e riunioni e la sede del papa, successore di san Marco evangelista. All’esterno, l’edificio sarà decorato da due grandi campanili con sinistra e destra.

    Da questo Natale le celebrazioni ufficiali si terranno in questa cattedrale, a circa 40 km a est del Cairo, l'attuale capitale. Gli osservatori sostengono che questa decisione presidenziale è stata presa per ragioni di sicurezza.

    Inoltre, il presidente della repubblica Abdel Fattah Al-Sissi ha delegato diversi alti ufficiali militari e di polizia a estendere i saluti a suo nome ai leader delle chiese cattoliche che celebrano la Natività il 25 dicembre.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    09/08/2013 EGITTO
    Egitto, Papa Tawadros ‘nel mirino’ degli islamisti
    Fonti cattoliche sostengono che il Patriarca copto ortodosso sia un possibile bersaglio della rappresaglia islamista. Cancellate, per motivi di sicurezza, le letture settimanali in una cattedrale del Cairo. Intanto, in molte regioni dell’Egitto, continuano le intimidazioni e le violenze ai danni delle minoranze cristiane: due le vittime negli ultimi due giorni. Un attivista: “La gente sta aspettando che l'esercito sgomberi i sit-in dei Fratelli musulmani”.

    23/08/2017 13:22:00 EGITTO
    Al Forn, forze di sicurezza egiziane impediscono ai copti di celebrare messa

    I fedeli si riunivano a pregare in un edificio usato come chiesa temporanea. Il 20 agosto la polizia ha circondato l’edificio e impedito l’ingresso con la forza ai fedeli perché non hanno un permesso ufficiale. Negli stessi giorni, ad Alessandria una cristiana copta è stata accoltellata mentre usciva da una chiesa.



    10/06/2010 EGITTO
    Centinaia contro il tribunale che ha imposto il divorzio all’interno della Chiesa copta
    Manifestazione davanti alla Cattedrale di San Marco al Cairo per protestare contro la decisione del tribunale secondo cui anche i copti possono risposarsi dopo il divorzio. In Egitto in materia di matrimonio e divorzio la legge segue la religione della coppia. Dura opposizione del papa copto Shenouda III.

    14/10/2011 EGITTO
    Verità e giustizia sul massacro dei copti, contro la menzogna e la superficialità
    I risultati delle autopsie saranno diffusi il 27 ottobre. Ma da ora vi è una campagna dell’esercito egiziano a tacere, manipolare la verità e accusare i copti di violenza, contro tutte le testimonianze oculari e i video. Shenouda III si schiera contro la versione dei militari. Anche Obama suppone che i copti siano stati violenti. Per non dimenticare, AsiaNews pubblica alcune immagini del massacro, inviateci da organizzazioni copte.

    11/12/2016 12:51:00 EGITTO
    Attacco terrorista vicino alla cattedrale copta del Cairo. Almeno 25 morti e decine di feriti

    L'esplosione è avvenuta nella chiesa di san Pietro, durante la liturgia. Un testimone: Corpi e sangue, oltre a distruzioni. Nessuna rivendicazione per il momento.





    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®