15/07/2016, 08.59
FRANCIA - ISLAM
Invia ad un amico

Nizza, strage sulla festa nazionale: camion piomba sulla folla e uccide 84 persone

Tra le vittime diversi bambini. Al momento vi sono anche circa 70 feriti, di cui 18 in gravissime condizioni. L’autista ha falciato la folla per due km e aperto il fuoco prima di essere abbattuto. La condanna dei leader internazionali. La soddisfazione dei jihadisti sui social network che parlano di “crociati e infedeli uccisi”. Hollande: Tutto il Paese “è sotto la minaccia dell’estremismo islamico”.

Nizza (AsiaNews/Agenzie) - È di almeno 84 morti, fra i quali vi sono anche una trentina di bambini, e di 18 feriti “tuttora in gravissime condizioni” il bilancio di un attacco avvenuto ieri sera, alle 22.30 ora locale, a Nizza, nel sud della Francia. Un attentato sferrato da un autista a bordo di un camion, che ha investito in pieno la folla che aveva appena assistito a uno spettacolo pirotecnico. Una strage di probabile matrice estremista islamica, attuata in concomitanza con le celebrazioni del 14 luglio, festa nazionale. Secondo quanto riferiscono i sanitari impegnati nei soccorsi, ai feriti gravi si aggiungono inoltre una cinquantina di persone in condizioni definite non preoccupanti. 

Fonti locali riferiscono che l’autista avrebbe falciato le persone procedendo a zig-zag fra la folla per un tratto lungo almeno due km di lungomare, prima di essere fermato e ucciso in uno scontro a fuoco con la polizia. 

Dalle prime informazioni sembra che a bordo del camion vi fossero un autista e un complice, ma non vi sono al momento conferme su un secondo uomo. Il guidatore ha aperto il fuoco a più riprese sui cittadini inermi. “Prima di essere abbattuto - ha dichiarato l’ex sindaco di Nizza Christian Estrosi, oggi presidente della provincia - ha aperto il fuoco più volte”. 

Fonti non confermate a livello ufficiale parlano anche della presenza di armi pesanti e di granate a bordo del mezzo, anche se non sono state usate durante l’attacco. 

Secondo quanto filtra da ambienti investigativi a bordo del camion sarebbe stato rinvenuto un documento di identità appartenente a un cittadino franco-tunisino. Nella notte un funzionario di polizia ha affermato che “sono in corso accertamenti per risalire al nome” dell’assalitore. 

Al momento non risultano rivendicazioni ufficiali della strage. Tuttavia, sui social network i membri dello Stato islamico (SI) hanno espresso grande soddisfazione per l’attacco a Nizza. “Il bilancio è salito a 62 crociati e infedeli francesi uccisi a Nizza, in Francia” recitava un comunicato diffuso nelle prime ore della giornata, quando il bilancio era ancora incerto. “Dio è grande! Dio è grande!” ha aggiunto un jihadista. 

Intanto leader internazionali e rappresentanti delle istituzioni esprimono cordoglio e costernazione per l’attentato che colpisce di nuovo il cuore della Francia, Paese ancora scosso per la strage al Bataclan di Parigi, del novembre scorso, in cui sono morte 130 persone. Fra i primi a commentare l’attentato il presidente Usa Barack Obama, che condanna “in modo fermo” quello che sembra essere “un orribile attacco terrorista”. Il neo ministro britannico degli Esteri Boris Johnson dice di essere “shoccato e triste, per i terribili fatti di Nizza”. Per il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk è “paradossale” il fatto che i terroristi abbiano colpito mentre le persone celebravano i valori della “libertà, dell’uguaglianza e della fraternità”. 

Francois Hollande ha affermato che si tratta di un attacco di “innegabile matrice terrorista”. Fra i primi provvedimenti del presidente transalpino il prolungamento per altri tre mesi dello stato di emergenza, in vigore dal novembre scorso. “La Francia è stata colpita in modo durissimo - ha aggiunto Hollande - e dobbiamo fare tutto il possibile per combattere atti di questa natura”. Tutto il Paese, ha proseguito, “è sotto la minaccia dell’estremismo islamico”. 

Il portavoce del ministero francese degli Interni ha smentito le voci circolate subito dopo l’attacco, che parlavano di cittadini sequestrati dai terroristi; sono in corso indagini per capire se l’attentatore ha agito da solo. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La condanna del Patriarca di Mosca: la strage di Nizza è stato un atto folle
16/07/2016 08:37
Strage di Parigi, il fallimento dell’integrazione musulmana in Europa
16/11/2015
Cristiani e musulmani pakistani condannano la strage di Parigi, pregano per le vittime
16/11/2015
Mumbai, Congresso eucaristico: dal card Gracias silenzio e preghiera per le vittime di Parigi
14/11/2015
Parigi sotto attacco terroristico, oltre 120 morti. La condanna della Santa Sede
14/11/2015