14/05/2016, 09.19
ASIA
Invia ad un amico

Oms: in Asia le città più inquinate al mondo

Al primo posto Peshawar, in Pakistan, che ha una concentrazione di polveri sottili di 540 µg/m3. La soglia stabilita dall’Oms è di 20 µg/m3. In India ci sono quattro dei cinque centri più contaminati al mondo. Ogni anno 7 milioni di persone muoiono per cause correlate all’inquinamento aereo.

Ginevra (AsiaNews) – L’Asia detiene il record per le città più inquinate del pianeta. I nuovi dati pubblicati il 12 maggio della Organizzazione mondiale della sanità (Oms) rivelano che otto cittadini su 10 nel mondo vengono affetti dall’inquinamento atmosferico, la maggior parte dei quali si concentra nelle capitali del continente asiatico, in particolar modo nei Paesi emergenti. Secondo l’Oms, inoltre, ogni anno sette milioni di persone muoiono in modo prematuro per le conseguenza dell’inquinamento dell’aria.

Il nuovo studio prende in considerazione 3mila città (il 42% della popolazione mondiale) sparse il 103 Paesi. A livello globale, le concentrazioni di polveri sottili nelle aree urbane sono aumentate dell’8% negli ultimi cinque anni.

La soglia consigliata dall’Oms è di 20 microgrammi per metro cubo (µg/m3) per la concentrazione annuale di polveri sottili Pm10, ma nel 98% delle città con più di 100mila abitanti dei Paesi in via di sviluppo questa quantità è superata, a volta di molto. Il Pakistan, l’Afghanistan e l’India sono i Paesi più a rischio. La città più inquinata al mondo è Pashawar, nel nord-est del Pakistan, che arriva ad una concentrazione di 540 µg/m3. A Karachi, capitale economica del Paese, si registrano 290 µg di polveri sottili al metro cubo, mentre a Rwalpindi 448.

All’India appartengono quattro delle cinque città più sporche al mondo: Gwalior, Allahabad, Patna e Raipur. La capitale New Delhi – che nel 2014 era la peggiore – ora è 11ma.

Anche i Paesi del Golfo affrontano un’emergenza dovuta all’inquinamento aereo. Gli abitanti di Ryad e Al Jubail sono sottoposti ad una concentrazione di particelle sottili di oltre 350 µg/m3. Haman Town, in Bahrein, sfiora i 318; Ma’amer supera i 257.

In confronto a questi dati l’atmosfera in Cina sembra più respirabile, anche se sono 40 le città che superano di gran lunga la soglia dettata dall’Oms. Seul Shijiazhuang, capoluogo dell’Hebei, è una delle peggiori, con una concentrazione ben al di sopra dei 205 µg/m3. Le cause del persistere di un alto inquinamento sono l’utilizzo di combustibili fossili per alimentare le centrali elettriche, l’aumento dell’uso di automobili nelle classi medie, l’uso del carbone per il riscaldamento domestico.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
India, tra i Paesi più inquinati al mondo. Il Taj Mahal cambia colore
03/05/2018 10:20
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Città più inquinate al mondo: 22 su 30 sono in India
06/03/2019 08:59
Pakistan, ogni anno oltre 60 mila muoiono di tubercolosi
25/03/2006
Pechino ammette "situazione grave" per l'influenza aviaria
21/10/2005