11/01/2017, 10.21
COREA DEL SUD

Preti coreani: ad oggi, ne sono stati ordinati più di 6000

Fra essi, 5021 sono ancora attivi nella loro vocazione. 560 sono defunti e 440 hanno lasciato il sacerdozio per  fare ritorno al loro stile di vita precedente.

Seoul (AsiaNews) – Secondo quanto comunicato martedì da funzionari cattolici locali, fino ad oggi in Corea del Sud sono stati ordinati più di 6000 sacerdoti.

La Conferenza episcopale di Corea, di recente ha comunicato nell’elenco annuale del 2017 che il numero di ordinazioni è salito a 6021.

L’elenco include anche p. Andrea Kim, primo prete e martire cattolico originario della Corea, meglio noto con il suo nome di nascita Kim Dae-geon.

Fra essi, 5021 sono ancora attivi nella loro vocazione. 560 sono defunti e 440 hanno lasciato il sacerdozio per fare ritorno al loro stile di vita precedente.

 

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Società missionaria coreana, "piccolo strumento al servizio di un grande scopo"
06/06/2014
Giappone e Corea, le sfide della vita consacrata
27/11/2004
Famiglia, sfida pastorale per la chiesa in Asia
16/08/2004
La procura di Seoul chiede l’arresto dell’ex presidente Park Geun-hye
27/03/2017 13:39
Corea del Sud, la disperata guerra al declino demografico
17/01/2017 15:11