17/10/2005, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Tornato a terra lo Shenzhou VI, un'altra missione entro il 2007

Toni trionfali tra i leader cinesi. Esperti osservano che la missione ha voluto anche sollecitare "l'orgoglio  nazionale" di un popolo preoccupato per povertà, problemi sociali, corruzione.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Dopo 5 giorni di missione lo Shenzhou VI è tornato a terra questa mattina alle ore 4,32 locali. Intanto Tang Xianming, direttore dell'Ufficio d'ingegneria spaziale cinese, annuncia un'altra missione entro il 2007, che prevede anche una "passeggiata nello spazio". L'obiettivo rimane la realizzazione di una stazione spaziale permanente, come pure l'invio di un equipaggio sulla Luna. In programma, "in un futuro non troppo distante", anche la partecipazione di "donne astronauta", intanto già ammesse alla prossima selezione per l'equipaggio. Fonti ufficiali ripetono il "pieno successo" della missione, che - come ha detto Wu Bangguo, presidente del Congresso nazionale del popolo – "migliorerà l'immagine internazionale dello Stato e l'impegno del Paese, e favorirà la mobilitazione del popolo a unirsi intorno al Partito comunista e a lavorare di più per il futuro della Nazione".

La missione era partita mercoledì 12 ottobre, 2 anni dopo il primo volo umano nello spazio dell'astronautica cinese. Ha avuto completa copertura mediatica, con riprese anche dall'interno della capsula con gli astronauti che mangiavano o erano impegnati nel loro lavoro; la precedente missione del 2003, invece, si era svolta in segreto. La Tv di Stato ha mostrato in diretta la capsula scendere con il paracadute nel deserto del Gobi e i 2 astronauti uscire "in buona salute" e sorridenti. La Tv è entrata anche nel Centro di controllo di Pechino, uno dei luoghi più segreti e controllati, e ha mostrato i tecnici al lavoro durante l'atterraggio della capsula. Osservatori commentano che i leader comunisti sperano di suscitare un grande spirito patriottico, che distragga dai problemi quotidiani e dalla diffusa frustrazione per corruzione, tensioni per i mutamenti economici e crescente gap tra poveri e ricchi.Lo Shenzhou VI è stato nello spazio per 115 ore e 32 minuti e ha coperto 3,25 milioni di Km. I leader cinesi hanno difeso il programma spaziale dalle critiche che sottolineavano invece il bisogno del Paese di affrontare problemi più urgenti come la diffusa povertà e i problemi sociali della Nazione. Secondo le autorità la missione spaziale contribuirà alla crescita economica e allo sviluppo tecnico; il governo ha reso noto che finora il programma spaziale è costato 19 miliardi di yuan (circa 2,2 miliardi di dollari Usa), molto inferiore al budget degli Stati Uniti. Il costo della missione Shenzhou VI, invece, è stato di 900 milioni di yuan, circa 110 milioni di dollari. (PB)

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Si è svolta con successo la prima passeggiata cinese nello spazio
27/09/2008
Cina, secondo equipaggio umano nello spazio
12/10/2005
Yang Liwei, eroe dello spazio lascia il posto a nuove leve
19/09/2005
Hainan, fallito il lancio del razzo Long March 5-Y2
03/07/2017 08:48
Shenzhou 11, missione spaziale che prepara alla luna e a Marte
17/10/2016 08:37