24/01/2023, 08.55
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Azienda tech israeliana alimenta i crimini contro l’umanità in Myanmar

Le notizie di oggi: l’Oms apre un’inchiesta sullo sciroppo per la tosse contaminato prodotto in India e Indonesia, probabile causa della morte di oltre 300 bambini; l’appello di un preside a Kabul che esorta i padri ad accompagnare le figlie a scuola; la presidente di Taiwan in una lettera al papa esclude “l’opzione” della guerra con Pechino; ordinata la prima donna pastore in Terra Santa. 

MYANMAR - ISRAELE
Gruppi pro diritti umani denunciano un accordo fra l’esercito in Myanmar e un’azienda israeliana per la fornitura di tecnologia che, in questi due anni, ha alimentato i crimini contro l’umanità della giunta militare. Nel febbraio 2021, poco prima del golpe, la Cognyte Software ha vinto una gara di appalto per spyware che permettono di ascoltare telefoni, messaggi, mail e geolocalizzare persone.  

INDIA - INDONESIA
L’Oms ha lanciato un’inchiesta su possibili legami fra la morte di oltre 300 bambini in tre nazioni (Gambia, Indonesia e Uzbekistan) e uno sciroppo per la tosse prodotto in India e Indonesia. Gli esperti parlano di “livelli inaccettabili” di tossine nei preparati; l’obiettivo è di raccogliere maggiori informazioni sulle materie prime usate nei medicinali e se provengono dagli stessi fornitori. 

AFGHANISTAN
I padri devono prendere le mani delle figlie e portarle a scuola, anche se le porte sono chiuse. È l’appello lanciato da Ismail Mashal, preside di una università privata a Kabul, che sfida il bando all’educazione femminile. Ieri il sotto-segretario Onu per gli Affari umanitari Martin Griffiths ha incontrato leader talebani esprimendo “preoccupazione” in tema di lavoro e istruzione delle donne. 

TAIWAN - VATICANO 
Tsai Ing-wen ha scritto a papa Francesco per dire che la guerra fra Pechino e Taipei “non è una opzione”. Solo rispettando il volere del popolo di Taiwan sulla sovranità e la libertà, avverte la presidente, sono possibili legami sani con la Cina. Il Vaticano è uno dei 14 Stati con cui l’isola ha rapporti formali. La leader aggiunge che la guerra in Ucraina rafforza l’importanza della pace. 

GIORDANIA - TERRA SANTA
Prima storica per i cristiani con l’ordinazione il 22 gennaio di una donna pastore. Si tratta di Sally Azar, della Chiesa evangelica luterana di Giordania e Terra Santa. Nata a Gerusalemme, 26 anni, è stata ordinata dal vescovo - e suo padre - Sani Ibrahim Azar. Dal 2017 eletta nella Federazione luterana mondiale (Flm), ha un master in teologia alla Near East School of Theology di Beirut. 

RUSSIA
Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha spiegato che la mobilitazione degli ultimi mesi è conclusa, ma Vladimir Putin non ha firmato il decreto perché sono ancora attive “altre forme di attività necessarie allo svolgimento dei compiti delle Forze Armate”. In particolare, ci sarebbe un “obiettivo segreto” che estende la possibile chiamata alle armi fino a 1,2 milioni di persone.

TURKMENISTAN
In Turkmenistan è stata soppressa la camera alta del parlamento di Ashgabat, creando una nuova camera unica del Khalk Maslakhat, il “Consiglio del Popolo”. Esso verrà presieduta dall’ex-presidente Gurbanguly Berdymuhamedov, con ampi poteri esecutivi e legislativi, che mettono in secondo piano il figlio presidente Serdar, che ha firmato le modifiche costituzionali.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Teheran: uomo armato attacca l’ambasciata azera, un morto e due feriti
27/01/2023 08:55
Onu, boom nella coltivazione di oppio in Myanmar: +33% nel 2022
26/01/2023 08:15
Gerusalemme e luoghi santi nei colloqui fra re Abdullah e Netanyahu
25/01/2023 08:56
Pakistan, milioni di abitanti al buio per un ‘grave guasto’ alla rete elettrica
23/01/2023 08:51
Seoul, incendio nella baraccopoli simbolo delle disuguaglianze
21/01/2023 09:05


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”