06/03/2020, 12.15
INDIA
Invia ad un amico

Card. Gracias: preghiamo Dio perché ci aiuti contro il coronavirus

Una preghiera da recitare ogni giorno e una serie di indicazioni in una lettera a parroci e sacerdoti. Misure temporanee da adottare fino a Pasqua.

Mumbai (AsiaNews) – Pregare ogni giorno Dio perché guariscano le persone colpite in tutto il mondo dal coronavirus, perché gli scienziati trovino il vaccino e le autorità adottino le misure appropriate. E’ la “prima risposta di fede” alla diffusione mondiale della malattia che il card. Oswald Gracias, arcivescovo di Bombay, indica a parroci e sacerdoti della diocesi, insieme ad alcune raccomandazioni.

“Il Coronavirus – scrive il cardinale - si sta rapidamente diffondendo e al momento della stesura ha colpito settanta Paesi, inclusa l'India. Non vi è alcun segno che abbia raggiunto il suo picco e ogni giorno vengono segnalati più decessi.

Sto inviando questa comunicazione a tutte le Parrocchie e Istituzioni dell'Arcidiocesi di Bombay e, dopo un'adeguata consultazione, invierò una nota analoga alla Chiesa in India.

La nostra prima risposta di fede è rivolgersi a Dio. Allego una preghiera da dire ogni giorno. Un'intenzione per questo potrebbe essere aggiunta nelle Preghiere dei fedeli.

Sto raccomandando i seguenti passaggi per il controllo del virus:

1. Incoraggia il nostro popolo a non stringere la mano al segno della pace ma a salutarsi a mani giunte (namaste)

2. Incoraggia il nostro popolo a ricevere in mano la Santa Comunione.

3. Il Venerdì Santo alla Venerazione della Croce scoraggiare le persone dal baciare la Croce. La benedizione con la croce sarebbe adeguata. Coloro che lo desiderano, possono mettersi in fila, riverire con un inchino e tornare indietro.

4. Prima della distribuzione della Santa Comunione il sacerdote / ministro si  purifichi le mani in una ciotola di acqua / disinfettante.

5. Le acquasantiere possono essere mantenute vuote.

Evidentemente, tutti questi sono passi temporanei e saranno rivisti di volta in volta. Al momento queste norme possono essere seguite fino a Pasqua, il 12 aprile 2020. Se c'è qualche indicazione che un individuo nella comunità è infetto, i parroci possono sospendere temporaneamente le riunioni di gruppi, sodalizi, associazioni, ecc.

Consigliare alle persone di non farsi prendere dal panico. Le autorità governative stanno facendo del loro meglio per affrontare questa sfida. Tutti noi dobbiamo cooperare per poter combattere efficacemente.

 

Preghiera

 

Dio onnipotente e misericordioso, che mostri il tuo amore per tutto il creato ovunque, ascolta con benevolenza le preghiere che facciamo per tutti coloro che sono colpiti dal Coronavirus in varie parti del mondo.

Veniamo a Te per chiederti un rapido controllo dell'epidemia, una guarigione delle persone colpite, delle vittime e delle loro famiglie.

Preghiamo per gli studiosi che stanno facendo ricerche affinché venga trovato rapidamente un vaccino efficace per combattere la malattia.

Preghiamo per il governo e le autorità sanitarie affinché adottino le misure appropriate per il bene delle persone.

Facciamo questa preghiera attraverso Cristo Nostro Signore.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Arcivescovo di Semarang: preghiere e digiuno, per vivere la Quaresima del Signore
11/03/2011
Card. Gracias: appello ad una conversione ecologica, nella Giornata per la cura del creato
01/09/2017 08:51
​Card. Gracias: una Giornata di preghiera per la pandemia e per promuovere la fraternità
13/05/2020 15:16
Chiese protestanti pregano per l’India e per la libertà di culto
13/08/2018 14:38
Card. Gracias e maulana Madani: Non dobbiamo proteggere i terroristi
04/05/2019 12:12


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”