24/05/2022, 08.50
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Pechino blocca la partecipazione di Taiwan all’assemblea annuale Oms

Le notizie di oggi: in una spiaggia del Myanmar rinvenuti i cadaveri di 14 migranti Rohingya; quattro milioni di persone nel nord-est del Bangladesh colpite da alluvioni, una decina le vittime; Riyadh e Teheran armano il boia, picco nelle esecuzioni capitali; Kuala Lumpur ferma l’esportazione di pollame; per “discredito” delle forze armate arrestate oltre 2mila persone in Russia; l’Uzbekistan stringe accordi con la Cina per by-passare Mosca. 

TAIWAN - CINA
L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha respinto la richiesta avanzata da Taipei di partecipare all’assemblea annuale. Dietro il rifiuto ufficializzato ieri vi sarebbe, come già avvenuto in passato, una forte pressione diplomatica della Cina che considera Taiwan parte dei proprio territorio. Il ministero degli Esteri dell’isola ha espresso “profondo dispiacere e malcontento”. 

MALAYSIA
Dal primo giugno prossimo Kuala Lumpur intende sospendere l’esportazione di 3,6 milioni di capi di pollame al mese e avviare una inchiesta sulle speculazioni. Il governo ha incontrato i produttori, per discutere di sussidi e garantire continuità nell’approvvigionamento. La decisione è destinata a creare pesanti ripercussioni a Singapore, principale acquirente della Malaysia.

A. SAUDITA - IRAN
Riyadh e Teheran hanno ripreso le esecuzioni raggiungendo “picchi inquietanti”. È quanto emerge dal rapporto 2021 di Amnesty International, che registra un aumento della pena capitale rispetto al primo anno del Covid-19. L’Iran ha fatto registrare l’aumento più consistente, giustiziando 314 persone rispetto alle 246 del 2020. L’Arabia Saudita 65, ma quest’anno in un solo giorno già 81. 

MYANMAR
Su una spiaggia del Myanmar sono stati rivenuti i corpi di 14 persone, restituiti dal mare. Secondo un gruppo locale sarebbero parte di un gruppo di decine di Rohingya che cercavano di raggiungere la coste della Malaysia. Altri 35 migranti e i proprietari dell’imbarcazione sono stati soccorsi e messi in salvo. Il ritrovamento è avvenuto nel distretto di Pathein, circa 200 km a ovest di Yangon. 

BANGLADESH
Sono almeno quattro milioni le persone nel nord-est del Bangladesh colpite dalle peggiori alluvioni degli ultimi 20 anni, secondo stime Onu. Il governo di Dhaka conferma l’emergenza, iniziata la scorsa settimana con oltre il 70% del distretto di Sylhet sommerso dalle acque, come pure il 60% del distretto di Sunamganj. Le vittime sono una decina, due milioni i bisognosi di aiuto. 

RUSSIA
Dall’entrata in vigore della nuova norma contro il “discredito delle forze armate” in Russia, prevista all’Art. 20.3.3 del Codice penale, l’accusa è stata usata per arrestare 2029 persone. Di queste, almeno 352 sono state fermate nella capitale, Mosca. Si tratta di circa 40 persone arrestate per ogni giornata lavorativa.

UZBEKISTAN - CINA
L’Uzbekistan si sta stringendo nuovi accordi con la Cina per l’ampliamento della rete ferroviaria comune. È quanto emerge dal documento approvato di recente sulla “Nuova strategia di sviluppo dell’Uzbekistan per il 2022-2026”, presentato a Pechino alla seduta dell’Organizzazione per la cooperazione di Shangai. Tashkent si allontana in questo modo dalla dipendenza dalla Russia.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Seoul rilancia il nucleare per soddisfare il fabbisogno energetico
05/07/2022 08:52
Hanoi punta a una crescita economica del 7% per il 2022
04/07/2022 08:52
Xi Jinping a Hong Kong per le celebrazioni del primo luglio
25/06/2022 08:54
Iraq, il Parlamento sostituisce i deputati di al Sadr
24/06/2022 08:52
Spostato in carcere il processo contro Aung San Suu Kyi
23/06/2022 09:03


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”